Lascia casa per andare a curarsi: gli immigrati la occupano, saccheggiano, devastano

giovedì 10 maggio 11:26 - di Martino Della Costa

Chiude gas e acqua, stacca la corrente e sbarra porte e finestre. Insomma, lascia casa per andare a curarsi. Così come una coppia di anziani coniugi, due pensionati, allontanatisi per un po’ dalla loro abitazione. In entrambe i casi, però, i proprietari degli immobili al rientro si trovano di fronte alla più sgradita delle sorprese…

Lascia casa e gli immigrati la occupano e la devastano

Serrature forzate, intimità violata e casa saccheggiata e devastata dagli immigrati che l’hanno occupata e depredata, con sommo spregio di proprietari e leggi. Un bivacco sguaiato che ha ridotto due povere abitazioni friulane in due campi minati, con rifiuti, avanzi di cibo e quant’altro disseminati ovunque sui pavimenti. Per non parlare del saccheggio con cui, dalla televisione alla biancheria, passando per alcuni elettrodomestici, gli occupanti abusivi si sono riforniti di tutto un po’, sguarnendo e rovinando ovunque gli capitava di passare e mettere le mani. Addirittura, riporta il servizio del Messaggero che ha denunciato l’accaduto, «qualcuno è entrato e si è servito a dovere, lasciando come ricordo una pentola con la pasta avanzata» e, tanto per gradire, dei documenti d’identità abbandonati in camera da letto. Documenti che hanno messo la firma alla devastazione.

Il secondo tentativo di entrare e occupare quando…

Tanto è vero che, quando a tarda sera, la coppia di coniugi, dopo aver trovato la casa violata e rovinata, è andata a dormire, ha sentito dei rumori sospetti provenire dall’ingresso: qualcuno stava tentando di entrare. Ancora. E, guarda caso, all’arrivo della pattuglia della polizia chiamata dai due pensionati terrorizzati, si è scoperto che a tentare l’effrazione e la violazione di domicilio erano il cubano e il domenicano, proprietari dei documenti trovati in casa tra il cibo e i rifiuti…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • geom.cockest@yahoo.it 14 maggio 2018

    puniranno i due pensionati perchè hanno lasciato la casa senza soldi da rubare a questi “poveri” immigrati.

  • lorenzaceccaroni@libero.it 14 maggio 2018

    Detenzione libera di armi per ognuno , rimpatri, chiusura dei centri di accoglienza, e delle ong, e, nel caso queste m…. siano italiani, metterli dentro e buttare la chiave, ovviamente mantenuti a pane e acqua, no a sollazzamenti e donnine…..

  • Roccoangela60@yahoo.it 13 maggio 2018

    Ma lo stato che difende il cittadino italiano dov’è?

  • francoantonio4063@yahoo.com 13 maggio 2018

    Non vi sembra che sia ora che si cominci a difenderci con le armi? Ora la misura è colma,i centri sociali sempre presenti conto lo stato,perchè non difendono un po noi vecchi? Ora basta,non nè possiamo più,la nostra vita non può essere distrutta dalle coop. che accolgono e poi mandano la gente in mezzo alla strada a delinquere.. Prendono i soldi per l’accoglienza e fanno uccidre gli anziani italiani. Viva la giustizia italiana,complimenti.

  • Giuseppe Forconi 13 maggio 2018

    Spiacente, non posso lasciare un commento, altrimenti per me si aprirebbero le porte delle carceri per il linguaggio che userei verso il parassita governo uscente ( ancora non si sbrigano ) che ha distrutto questo Paese.

    • maurizio gentile 13 maggio 2018

      FRANCO MARCO OK HAI RAGIONE AL 1000%

  • flo.faso@libero.it 13 maggio 2018

    non vedo il mio commento siete diventati buonisti anche voi del secolo???

  • alberto.caioli@email.it 11 maggio 2018

    Caro Sergio vuoi questo per i tuo popolo da tutti i catto/comunisti come te? Avete già fatto troppi danni e tuo fratello ci ha rimesso la pelle! Possibile che non ricordi? Lasciaci lavorare in pace per darci finalmente un nuovo Governo, come votato, che si spera onesto senza ladri e condannandi/condannati come quelli di pima, tutti!

  • Mcoluccia@ymail.com 11 maggio 2018

    E i vicini di casa non hanno udito nulla?

  • lonlex@sysnet.it 11 maggio 2018

    Ma non capita mai che questa gentaglia violi i domicili di qualcuno dei magistrati che costantemente li lasciano liberi di razziare e depredare?

  • silviatoresi@gmail.com 11 maggio 2018

    Ma quando ci libereremo di certi soggetti?

  • amerigo.lori@alice.it 11 maggio 2018

    Siamo lo zimbello del mondo, grazie ai sinistri che ci vorrebbero riempire ancora di più di loro “simpatizzanti”, meglio conosciuti come risorse, secondo i dettami del rinko emerito del quirinale

  • 11 maggio 2018

    Ora naturalmente, non essendo nazisti, 12 mesi con sospensione della pena – la prossima volta semmai carta d’espulsione …. E poi si chiedono perchè ha perso il PD e vinto Lega e M5S ….

  • Exitoab@hotmail.com 11 maggio 2018

    Spero siano in carcere e condannati questi delinquenti. Il solito problema immigrati, facciamo entrare tutti senza sapere chi sono e da dove vengono. Certo sarebbe ora di fare una bella ripulita, inviarli tutti a casa

    • paologiammancheri@gmail.com 11 maggio 2018

      Giusto, Alessandra. Ma arriveremo al punto di realizzare il machiavellico proverbio : a mali estremi,estremi rimedi.
      Il rimedio: una efficace “proposta” che non si può rifiutare!