La sinistra perde Udine, vince il centrodestra: Fontanini nuovo sindaco

Udine sceglie il centrodestra. Dopo un lungo testa a testa nella notte, Pietro Fontanini è il nuovo sindaco di Udine. Il candidato di centrodestra, sostenuto da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Autonomia responsabile, Identità civica,  ha vinto con il 50,37% delle preferenze, totalizzando 18.830 voti. Vincenzo Martines, candidato appoggiato da Pd, Udine Sinistraperta, SiAmo Udine, si è fermato a 18.550 voti, il 49,63% delle preferenze. Il centrosinistra perde così, dopo quindici anni di governo, anche l’ultimo fortino in Friuli Venezia Giulia: ora i democratici non governano nemmeno un capoluogo e amministrano in Regione solo un Comune sopra i 15mila abitanti (San Vito al Tagliamento). Il neosindaco ha atteso l’ufficialità della vittoria a Palazzo d’Aronco, nel Salone del Popolo. Qui, alla fine dello scrutinio, è scoppiata la festa dei suoi sostenitori. «È stata una vittoria sofferta, al fotofinish – ha detto il neosindaco – però ci credevo, ho parlato con tanta gente in questi giorni e ho sentito la voglia di discontinuità dall’ammininistrazione Honsell. Ora tocca a me portare avanti il futuro di Udine. Dalla mia parte c’è tanta esperienza, la mia squadra ci mette entusiasmo». Fontanini ha annunciato anche il primo provvedimento della sua giunta: «Porterò la polizia comunale alle dipendenze del sindaco, perché questa città ha bisogno di una presenza capillare delle forze dell’ordine».

Chi è Pietro Fontanini

È stato presidente della Giunta Regionale del Friuli-Venezia Giulia nella VII legislatura dal 3 agosto del 1993 all’11 gennaio del 1994. Aveva anche ricoperto la carica di presidente del Consiglio Regionale dal 9 luglio del 1993 al 3 agosto dello stesso anno. È stato eletto senatore nella XII Legislatura, nonché deputato alla Camera nella XIII Legislatura. Ha ricoperto il ruolo di vice-capogruppo e poi vice-capogruppo vicario della Lega Nord alla Camera dei Deputati nel 1996. È stato sindaco del comune di Campoformido per due mandati, dal 22 maggio del 1995 al 16 giugno del 2004. Nelle elezioni del 13 aprile 2008 è stato eletto al primo turno presidente della provincia di Udine nelle liste della Lega Nord, ed è stato riconfermato il 21 aprile 2013 senza dover ricorre al ballottaggio (ottenne infatti il 50,03% al primo turno). Dal luglio 2008 al giugno 2012 è stato anche segretario della Lega Nord Friuli Venezia Giulia. Ora è il nuovo sindaco di Udine.