La Russa: «Il colpevole dello stallo ha nome e cognome: Partito democratico»

mercoledì 16 maggio 16:28 - di Redazione

Prima si fanno tentare, poi ci ripensano, infine lanciano una mobilitazione contro la formazione in corso del governo. Con l’ultima iniziativa – la chiamata alla piazza contro la trattativa in corso tra Lega e M5s – il Pd conferma di navigare a vista. E soprattutto di dimenticare o, meglio, voler dimenticare la vera causa a monte della situazione in cui si trova oggi il Paese: la legge elettorale. A ricordarlo, invece, è stato il senatore di FdI Ignazio La Russa.

«Il Partito democratico, che allora governava e che questa legge elettorale l’ha proposta, sapeva benissimo che senza quel premio di maggioranza che Fratelli d’Italia aveva chiesto, si sarebbe arrivati a questo stallo politico», ha spiegato La Russa, intervenendo alla trasmissione L’Aria che Tira in onda su La7. Per La Russa, dunque, «senza nulla togliere a tutti gli altri partiti, anch’essi colpevoli perché assieme al Pd hanno bocciato il nostro emendamento, il principale responsabile dell’ingovernabilità nella quale ci troviamo da settimane, è chiaro e ha un nome e un cognome: Partito democratico».

Un “dettaglio” che in casa dem si dimentica facilmente, preferendo piuttosto sostenere che «Lega e Cinque Stelle stanno giocando sulla pelle dell’Italia». Dunque, via alla mobilitazione chiamata dal segretario reggente Maurizio Martina, che sarà lanciata ufficialmente dall’assemblea nazionale «per difendere il futuro dell’Italia nella nuova Europa e per aggregare – è la pretesa – tutte le forze e le energie che non intendono rassegnarsi allo scenario pericoloso prospettato da Lega e Cinque Stelle in queste ore».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • merighifranco1@gmail.com 17 maggio 2018

    martina da’ il via alla mobilitazione ? Dei quattro gatti spelacchiati rimasti ?
    Bene . . . noi Italiani dobbiamo dare il via al BOICOTTAGGIO ECONOMICO verso TUTTO cio’ che e’
    tinto di ROSSO in TUTTE le sue sfumature .

  • guerriera13@libero.it 16 maggio 2018

    Sig. Laura è tutto il contrario ….

  • Laura Prosperini 16 maggio 2018

    veramente non solo il pericolo ma gli ingenti danni non ancora quantificabili in termini di PIL (per gli ultimi 20anni) sono stati causati proprio dalla politica liberista/monetarista/mercantilista euro-pea.
    L’Italia non solo non è cresciuta rispetto a venti anni fa ma è anche regredita di un 25% (come in guerra) ed inoltre si sono persi (se avessimo scelto una alternativa all’euro-pa) 20anni di sviluppo quindi invece di un meno 25 saremo, magari ad un più 15 (rispetto a venti anni fa.
    Calcolate voi che danni hanno fatto lor signori!!!!
    Altro che pericolo, speriamo si sbrighino a portarci fuori da certi trattati usur…nti (diciamo).
    PD sapeva ed ha cercato di sabotare una politica diversa (dagli effetti positivi immediati e quindi visibili a tutti) addirittura ab origine cioè elaborando questa legge elettorale che impedisce, di fatto, un Governo chiaro, univoco nell’agire.
    Ma tanta è la rabbia degli Italiani che… malgrado tutto si è trovata questa strada, piccola e a tratti impervia ma che, spero ci porterà a ragionare diversamente e a non obbedire al primo burocrate straniero, al soldo della banche d’affari sovranazionali, ma a fare gli interessi nostri della nostra Patria e dei nostri cittadini (per primi!)