La Boschi senza pudore: sforna ancora nomine alla faccia degli italiani

martedì 8 maggio 17:05 - DI Fortunata Cerri

Il governo Gentiloni, dimissionario da mesi, è chiamato a gestire solo l’ordinaria amministrazione. Ma qualcuno non si rassegna e sforna nomine. È il caso di Maria Elena Boschi che, come racconta La Verità, avrebbe fatto irritare i sindacati per aver nominato un dirigente, il coordinatore per la segreteria tecnica, per la struttura governativa che si occupa delle adozioni internazionali (Cai) per tramite di Paolo Aquilanti, segretario generale di Palazzo Chigi.

Boschi e le critiche dei sindacati

Eppure, rivela ancora il quotidiano, lo stesso Gentiloni due settimane fa aveva scritto ad Aquilanti una lettera per raccomandare di limitarsi alle nomine “indispensabili”, lasciando le altre al prossimo governo. Così non è stato, si legge anche sul Giornale, dal momento che tutti i sette sindacati interni che rappresentano dipendenti e funzionari della presidenza del Consiglio si sono rivolti ad Aquilanti denunciando una nomina peraltro fatta bocciando “in modo non trasparente” i candidati interni,  che hanno per legge la priorità. «Appare piuttosto singolare che nessuna candidatura, tra tutte le istanze presentate, fosse in possesso di curricula soddisfacenti i requisiti richiesti», dicono i sindacati chiedendo di vedere tutti gli atti. «Sulla base di queste considerazioni le organizzazioni sindacali chiedono all’ amministrazione di sospendere la scelta fatta e di operare una più ponderata valutazione delle istanze pervenute, che valorizzino le professionalità dirigenziali esistenti nella presidenza del Consiglio dei ministri».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • baronegianfranco@virgilio.it 9 maggio 2018

    I favori del PD al SVP:
    -Salvaguardia delle banche rurali bolzanine, esentate dall’obbligo di aderire a un gruppo nazionale, garantita dal Pd nella legge sul credito cooperativo.
    -Rinnovo della concessione dell’Autobrennero fino al 2048 alle Province autonome di Trento e Bolzano e alla Regione ( guadagno di circa 8 miliardi di euro lordi) Ma anche alle 20 norme d’attuazione e 4 riforme dello Statuto di autonomia approvate negli ultimi cinque anni.
    Ora la Svp deve rendere il favore, portando al PD la maggioranza dei voti tra gli elettori di lingua tedesca.

  • baronegianfranco@virgilio.it 9 maggio 2018

    Per Mino: se vuoi una risposta alla tua ingenua riflessione,vatti a vedere il patto scellerato fatto tra il PD di Renzi e il SVP in cambio dell’appoggio (in voti) di quest’ultimo alla signora Boschi!

    • minorizzo@tiscali.it 9 maggio 2018

      Mino non fa riflessioni ingenue, Mino ha voluto solo aprire alla riflessione. Mino ha votato FORZA NUOVA e non ne è pentito. Mino è solo disgustato nel vedere una falsa destra APPECORONARSI ad un puttaniere piduista che sa fare solo i c**** propri, che è ne più ne meno la fotocopia invecchiata di renzino il bullo. Se a voi va bene…….

  • flaviomps@hotmail.it 9 maggio 2018

    Ma chi sei M. Bolsh. parla in Italiano oppure non hai le palle…

  • minorizzo@tiscali.it 9 maggio 2018

    Premesso che la Boschi non mi è simpatica per niente (politicamente si intende) mi domando e se avete una risposta datela, come mai nel collegio dove è stata presentata alle recenti elezioni, la sua rivale diretta, un certa BELLOFIORE DI FARSAITALIA ne è uscita doppiata(quindi umiliata) in termini di preferenze

    • renata.bortolozzi@tin.it 9 maggio 2018

      E’ stata votata per il semplice motivo che in Alto Adige la Südtiroler Volkspartei è un partito unito e credo rappresenti la maggioranza degli abitanti. Renzi ha chiesto il loro seggio SICURISSIMO ( anche un “manico di scopa” sarebbe stato eletto, come in certi collegi sono stati eletti nei 5s delle persone che erano state cacciate da quel movimento ) , e convinto di vincere , ha promesso ulteriore autonomia all’ Alto Adige, come se quella attuale del 90% non fosse già sufficiente. La Biancofiore invece intende rendere l’ Alto Adige “solo un po'” più vicino alle altre Regioni italiane; difficile che riceva i voti della Südtiroler Volkspartei e vinca il seggio.

  • paolograffigna@alice.it 9 maggio 2018

    Ma è così bella e tanto onesta pare!

  • jorgrosj69@gmail.com 9 maggio 2018

    VI RICORDO CHE IL ROSSO PORTA ALLA MISERIA . . .

  • vprimon@alice.it 9 maggio 2018

    Una persona arrogante e senza dignità che non conosce l’onestà politica e comunque incensata dal PD.

  • ma.domenic@alice.it 9 maggio 2018

    poveretta….. si è proprio montata la testa. Testa per modo di dire……meglio zucca vuota!!!!!!!!

  • enzo_altieri@libero.it 9 maggio 2018

    DOVREBBE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA – ARROGANTE E BUGIARDA COME IL SUO COMPARE EX SINDACO DI FIRENZE CITTA’ RIDOTTA COME UNA FOGNA A CIELO APERTO.

  • mariosmanca35@gmail.com 9 maggio 2018

    O quanta species cerebrum non habet! (Phoedrus, Vulpes ad personam tragicam)

    • Aallbedo@libero.it 9 maggio 2018

      O quanta species inquit sed cerebrum non habet

  • Giuseppe Forconi 9 maggio 2018

    Come puo’ un governo uscente o meno non essere capace di controllare i propri ministri o personaggi irresponsabili come la Boschi.

    • gilbertomoietta48@gmail.com 9 maggio 2018

      È un governo senza testa, e il capo (Gentiloni), si gira dall’altra parte.

  • redstar@google.com 8 maggio 2018

    She believes all Italian voters are stupid and ignorant, she has a big surprise coming her way!!!she better start looking for a new job!!