Israele attacca obiettivi iraniani in Siria: ma Damasco respinge il blitz

L’esercito israeliano ha annunciato di aver colpito in nottata decine di obiettivi militari iraniani in Siria. In un comunicato l’esercito parla di “attacco su ampia scala contro l’establishment iraniano in Siria”. I caccia israeliani, ha ancora reso noto, sono finiti nel mirino delle forze di difesa aeree siriane. L’esercito ha informato le autorità russe prima dell’attacco, ha dichiarato ai reporter il portavoce Jonathan Conricus. “Gli attacchi la notte scorsa sono una risposta ai razzi lanciati dalle forze iraniane in direzione delle postazioni dell’esercito israeliano sulle Alture del Golan”. L’attacco di rappresaglia sferrato contro le forze iraniane alle prime ore di oggi è stato il più esteso condotto da decenni. A sottolinearlo sono state le forze israeliane nel dare notizie dei raid, precisando di aver colpito decine di bersagli iraniani dopo settimane di un’operazione estesa e destinata a “scoraggiare la volontà e limitare le capacità delle forze di Al Quds”. In precedenza le forze iraniane avevano lanciato almeno 20 razzi contro le postazioni israeliane nelle Alture del Golan. A riferirlo è stato l’esercito israeliano, precisando che un certo numero di razzi è stato intercettato e non sono stati riportati feriti.

Successivamente l’esercito di Damasco ha annunciato di aver respinto un'”aggressione” al territorio siriano, intercettando “decine di missili” lanciati da Israele. È quanto riporta l’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, citando una fonte delle forze armate di Damasco, dopo l’attacco dello Stato ebraico contro obiettivi militari “iraniani” in Siria in risposta ai razzi lanciati dalle forze iraniane contro le postazioni dell’esercito israeliano sulle Alture del Golan. La fonte siriana ha spiegato che le forze di difesa aerea hanno impedito alla maggior parte dei missili di raggiungere gli obiettivi, ma ha ammesso che sono stati colpiti battaglioni di difesa aerea, radar e un deposito di munizioni. Secondo la Sana, l’attacco è stato sferrato con aerei militari dai “territori occupati” ovvero dalla zona del Golan. L’esercito libanese ha reso noto che quattro jet militari israeliani hanno violato lo spazio aereo del paese dei Cedri nelle stesse ore in cui è avvenuto l’attacco in Siria. Il corrispondente dell’agenzia siriana a Quneitra, nel sud del Paese, ha riportato che le forze di difesa aerea hanno abbattuto diversi missili nei pressi della città di al-Baath, spiegando che alcuni razzi israeliani hanno colpito l’area senza provocare feriti.