India, nuovo orrore: un’altra 17enne violentata e poi bruciata viva

lunedì 7 maggio 14:38 - DI Redazione

Nuovo orrore in India. Una ragazza di 17 anni, nello stato orientale del Jharkhand, è in condizioni critiche dopo essere stata violentata e poi data alle fiamme. Lo riferisce la polizia, aggiungendo che un uomo del posto è stato arrestato. Si tratta del secondo episodio di questo tipo ad essere segnalato in Jharkhand negli ultimi giorni, dopo che un’altra adolescente, violentata e bruciata viva lo scorso venerdì nel villaggio di Raja Kendua, è morta domenica. La polizia non ha indicato se i due casi siano collegati. La 17enne è ricoverata in ospedale dopo aver subito ustioni sul 95% del corpo, secondo quanto riferito dalle autorità a Ravi Prakash della Bbc Hindi. “L’imputato ci ha detto che voleva sposare la vittima ma lei non era pronta”, ha detto l’agente di polizia Shailendra Barnwal, spiegando che l’aggressione è avvenuta venerdì nella casa di un parente in un villaggio nel distretto di Pakur. L’uomo ha aspettato che fosse sola, poi è entrato in casa e l’ha violentata prima di darle fuoco. A chiamare i soccorsi sono stati i vicini sentendo le urla della ragazza. Dopo gli stupri di bambine in India, il presidente Narendra Modi ha ripristinato la pena capitale per i reati più efferati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *