Il bunker anti-atomico del Soratte sarà aperto in questo fine settimana

Per trascorrere un fine settimana in un posto davvero insolito, sabato 12 e domenica 13 di maggio a Sant’Oreste, nella provincia Nord di Roma, è prevista l’apertura straordinaria di uno dei posti certamente più misteriosi e al di fuori dell’ordinario di tutta la penisola: le gallerie della Seconda Guerra Mondiale e il Bunker anti-atomico del governo italiano realizzato durante la guerra fredda, saranno aperti al pubblico attraverso visite guidate e con una kermesse davvero d’eccezione. In questo posto il tempo sembra davvero essersi fermato a 70 anni fa: suoni, odori e resti di architetture militari sono fermi alla seconda guerra mondiale quando il Maresciallo Kesselring installò dentro questi tunnel una vera e propria città sotterranea approntando il Comando Supremo di tutto il Sud Europa, cabina di regia segretissima dal quale amministrava i vari fronti di battaglia nei 10 mesi più tragici della storia d’Italia del ‘900 tra l’8 settembre del 1943 ed il 4 di giugno del 1944. Ma oltre questo, a mano a mano che ci si spinge più in profondità (l’intero impianto si estende per oltre 4 chilometri sotto terra) si arriva al nocciolo iper-protetto già naturalmente da oltre 300 metri di roccia calcarea e rinforzato da spessi diaframmi in cemento armato per l’installazione di un super-bunker antiatomico utile ad ospitare il governo italiano ed il presidente della Repubblica ai tempi della guerra fredda, per esplicito volere della Nato.

Nei piani riservatissimi del Patto Atlantico, questo sito avrebbe rivestito un ruolo cruciale in caso di conflitto nucleare con l’Urss: sarebbe stato sede di un governo di salvaguardia nazionale. Alle visite guidate farà da cornice una grandiosa manifestazione a carattere rievocativo degli eventi bellici della seconda guerra mondiale con un centinaio di figuranti in uniforme d’epoca, altrettanti veicoli storici militari e civili, alcuni dei quali rarissimi, e un air-show fra i cieli del Soratte che, per quanti non lo conoscessero, gode di una spettacolare vista sulla capitale. Ad arricchire la vastissima collezione museale, ci saranno numerosi ambienti fedelmente ricostruiti e, per la prima volta, sarà presentato al pubblico un modello rarissimo di carro armato M4 Sherman risalente al periodo della seconda guerra mondiale che i volontari dell’Associazione hanno recentemente restaurato. Nella sezione più profonda del bunker, quella resa anti-atomica, sarà possibile ammirare i missili Nike Ajax e Nike Hercules che furono posti a difesa del territorio nazionale in caso di conflitto nucleare, su concessione della Nato. I volontari dell’Associazione Culturale ”Bunker Soratte” che curano le visite guidate e che hanno realizzato l’opera di valorizzazione di questa città sotterranea, vi potranno guidare in questo piacevole tuffo nella storia d’Italia del ‘900, quella poco conosciuta e rimasta segreta – spesso volutamente o per motivi di sicurezza – per oltre 70 anni. Ultimi posti disponibili in prevendita online su www.bunkersoratte.it.