Governo, Rampelli: «Vogliono un premier meno autorevole di Paperino»

«Più che di un presidente del Consiglio hanno bisogno di un fantoccio. È l’esatto opposto del presidenzialismo. Hanno deciso il programma, hanno deciso i ministeri, hanno deciso i ministri ma non c’è il presidente del Consiglio. Che dovrebbe stare a quel tavolo. A meno che non sia Di Maio che è
presente a quel tavolo, ma se fosse un presidente terzo ritroveremmo con un premier che ha meno autorevolezza di Paperino». È quanto ha dichiarato il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia Fabio Rampelli intervenendo a Sky tg 24. «Da un punto di vista economico -ha aggiunto- ci troviamo davanti a un’impossibile conciliazione di opposti. Si fa la flat tax per andare poi a foraggiare il reddito di cittadinanza anche per quelli che stanno seduti a casa e non vogliono cercare lavoro. Ci sono cose di destra? Non ci sembra proprio: non c’è l’elezione diretta del Capo dello Stato. Non c’è la riforma del pessimo Titolo quinto della Costituzione ma anzi un suo ulteriore rafforzamento. Non c’è la modifica della legge elettorale».