Governo, Gelmini: «Stallo preoccupante, ma FI non tifa per il fallimento»

martedì 15 maggio 13:23 - di Redazione

«Forza Italia, con la scelta responsabile del presidente Berlusconi, ha tolto ogni alibi per favorire la nascita di un esecutivo politico a guida Salvini-Di Maio. Adesso il tentativo di formare un governo tra Lega e Movimento 5 stelle è in una fase di stallo, e tutto ciò, a 71 giorni dal voto, non può che farci preoccupare. Aveva ragione il presidente Berlusconi a nutrire dubbi sulla competenza e sull’affidabilità dei 5 stelle, e i fatti di queste ultime ore gli stanno dando ragione. Ma certamente non stiamo qui a fare il tifo per un fallimento. Per noi prima di tutto viene il bene del Paese». Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 16 maggio 2018

    Continuate ad aspettare che il bulicio di Di Maio si decida a….. non so che cosa sta aspettando a lasciare il mandato a chi sa cosa farci. 70 giorni ? e quanti ancora dobbiamo aspettarne prima che il ragazzino si decida ad andarsene ? Ma che cavolo sta aspettando Mattarella ? Segue forse i consigli di Napolitano ? S V E G L I A !!!!!!

  • puligiac@hotmail.com 16 maggio 2018

    Ma che parla a fare proprio lei? Si è scordata che siete stati a goverare l’Italia e che l’avete portata alla rovina? E il risultato è sotto gli occhi di tutti!!! stia zittaaaa!!!!! perchè ha già fatto anche la sua parte di danno!!!!!

  • giorgio.conti@unipr.it 16 maggio 2018

    che poi i cosiddetti grillini, anche se Grillo credo sia ormai fuori gioco, siano il non plus ultra della poca affidabilita’, beh! non si hanno tutti i torti.

  • giorgio.conti@unipr.it 16 maggio 2018

    vorrei credere a quello che dice la signora, di certo pero’ non vi e’ talk show politico o presunto tale nel quale il signor Sallusti non dia degli inaffidabili e quindi degli incompetenti ai due “duellanti” in cerca della “quadra”, cioe’ a dire non c’e’ momento nel quale non li “sputtani” di brutto.Ma cosa c’entra Sallusti con FI e con il Cav.? pare che c’entri, mi dicono da piu’ parti.