Gianni Minà compie 80 anni. Quelle interviste a De Andrè, Gaber e Troisi passate alla storia (video)

Gianni Minà compie oggi 80 anni. Il popolare giornalista televisivo è passato alla storia per le sue interviste, non solo al leader cubano Fidel Castro e a campioni dello sport  come Maradona e Muhammad Ali, ma anche ad attori e ad artisti che hanno lasciato il segno nell’immaginario popolare. Ne scegliamo tre, che rappresentano anche tre pagine di quando la televisione italiana faceva davvero servizio pubblico: Fabrizio De Andrè, Giorgio Gaber e Massimo Troisi. Video ancora reperibili in Rete, che danno l’idea di che cosa sapeva produrre la Rai, in un’epoca di sostanziale monopolio.

 

Fabrizio De Andrè, all’inizio degli anni ’80, nel corso della trasmissione Blitz, appare quasi profetico: “Finiremo con l’involverci”, preconizza il cantautore genovese riferendosi alla musica leggera italiana. Ironico, leggero e graffiante, Giorgio Gaber,  che ancora una volta a Blitz sciorina battute e riflessioni agrodolci.

 

Tra le tre interviste televisive quella celebre è quella con Massimo Troisi. L’attore napoletano sfoderò in quell’occasione una serie di battute e di gag, scrivendo una delle pagine più divertenti della tv italiana. «Il segreto di quell’intervista? Massimo – ha svelato Minà anni dopo – si mise d’accordo con una mia autrice a mia insaputa. Il giorno prima provammo un intervento che avrebbe dovuto recitare Massimo. In diretta, invece, Troisi non disse nulla di quello che avevamo preparato e s’inventò questa gag sull’agendina di Minà. Mi trovai completamente spiazzato. Troisi decise di farmi fare da spalla comica, a mia insaputa. E l’effetto fu formidabile».