Gasparri: «Forza Italia giudicherà i fatti di volta in volta, ma dall’opposizione» (video)

giovedì 24 maggio 13:15 - di Redazione

«Resto convinto che il Presidente Mattarella, a cui rinnovo stima e rispetto, pur non essendo emersa una maggioranza chiara dalle urne, avrebbe dovuto tentare la via politica, affidando l’incarico a Salvini, in quanto più votato di una coalizione che ha il 40% dei seggi in parlamento, per cercare una maggioranza su un programma di governo». A dirlo è stato Maurizio Gasparri, ricordando che «ora invece, dopo aver visto per anni i leader di partito chiedere il voto in prima persona per essere investiti della carica di presidente del Consiglio, da Berlusconi fino agli stessi Di Maio e Salvini, due partiti eterogenei sommano i propri numeri in Parlamento e propongono come presidente uno sconosciuto. Del quale, più che qualche punto del suo curriculum ci preoccupa la totale inesperienza». ”

Per questo, ha proseguito il senatore azzurro, «Forza Italia è orientata non solo a non votare la fiducia, ma ad esprimere il proprio convinto no a questo governo, giudicando poi i fatti di volta in volta». «C’è un programma comune di centrodestra, se Salvini e la Lega lo rispetteranno bene, se invece su fisco, lavoro, e sul blocco di opere pubbliche si dovesse soggiacere ai diktat grillini, allora – ha concluso Gasparri – ribadiremo convintamente il nostro no».

Video

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • an.marconcini@gmail.it 24 maggio 2018

    Un signore appena diplomato si permette di giudicare un professore universitario e avvocato di grido come se si trattasse di un insignificante politicante come tanti paracadutato in Parlamento e destinato a bivaccarci a vita.In quanto all’esperienza politica non mi pare che i nostri governanti storici ne abbiano dato grande prova fino ad ora.Per non parlare poi del fatto che è proprio grazie ai loro innumerevoli errori e disastri che ci siamo sorbiti Monti e Company.E per finire mi chiedo dov’era l’onorevole Gasparri quando il nostro Paese sprofondava nel baratro nel 2011 e subiva da parte dell’Europa la più grande delle umiliazioni ,era forse andato in qualche isolotto della Polinesia a portare una briciola della sua celeberrima esperienza magari coadiuvato da qualche sinistroide tanto per dare prova di un formidabile gioco di squadra?