Fiumicino, blitz di Casapound contro il sindaco Montino: è la vecchia politica

giovedì 10 maggio 13:02 - DI Redazione

”Blitz di una cinquantina di sostenitori di CasaPound davanti al Comune di Fiumicino contro il sindaco Esterino Montino. L’azione è stata organizzata dopo le dichiarazioni rilasciate ad Affari Italiani dal sindaco che ha detto di temere di più tra tutti i suoi sfidanti proprio Cpi che corre da sola con la candidata Gaia Desiati”. Lo comunica CasaPound. “Montino: ecco chi devi temere” è la frase dello striscione esposto durante il blitz, pacifico e che non ha creato disagi. “Siamo qui – ha spiegato Desiati al megafono – per mostrare a Montino chi deve temere: i cittadini di Fiumicino. Lavoratori precari, padri e madri di famiglia, studenti, pensionati, commercianti e imprenditori abbandonati dalla sua giunta che oggi hanno scelto CasaPound”. “Che Montino ci consideri i peggiori – ha aggiunto Luca Marsella, consigliere di CasaPound ad Ostia – è per noi un vanto. La vecchia politica ben rappresentata dal sindaco uscente fa bene a temere il nostro movimento. Quando entreremo in Comune, i nostri consiglieri porteranno in quelle stanze la rabbia sacrosanta dei cittadini e saranno il peggior incubo – ha concluso Marsella – di quelli come Montino”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • max.bialystock@libero.it 11 maggio 2018

    un po di timore alcuni politici devono averlo.
    Non si può governare fregandosene altamente delle istanze dei cittadini, degli elettori.I politici eletti hanno il dovere morale di attenersi scrupolosamente ai programmi presentati ed ai risultati delle urna, niente di personale deve frapporsi.
    Solo così si ristabilirà una vicinanza (ora perduta) fra gli elettori e gli eletti.