Fiumicino, blitz di Casapound contro il sindaco Montino: è la vecchia politica

”Blitz di una cinquantina di sostenitori di CasaPound davanti al Comune di Fiumicino contro il sindaco Esterino Montino. L’azione è stata organizzata dopo le dichiarazioni rilasciate ad Affari Italiani dal sindaco che ha detto di temere di più tra tutti i suoi sfidanti proprio Cpi che corre da sola con la candidata Gaia Desiati”. Lo comunica CasaPound. “Montino: ecco chi devi temere” è la frase dello striscione esposto durante il blitz, pacifico e che non ha creato disagi. “Siamo qui – ha spiegato Desiati al megafono – per mostrare a Montino chi deve temere: i cittadini di Fiumicino. Lavoratori precari, padri e madri di famiglia, studenti, pensionati, commercianti e imprenditori abbandonati dalla sua giunta che oggi hanno scelto CasaPound”. “Che Montino ci consideri i peggiori – ha aggiunto Luca Marsella, consigliere di CasaPound ad Ostia – è per noi un vanto. La vecchia politica ben rappresentata dal sindaco uscente fa bene a temere il nostro movimento. Quando entreremo in Comune, i nostri consiglieri porteranno in quelle stanze la rabbia sacrosanta dei cittadini e saranno il peggior incubo – ha concluso Marsella – di quelli come Montino”.