Festa della Mamma salva, fermata la follia M5S a Roma. Meloni: “Vittoria”

venerdì 4 maggio 12:14 - DI Guglielmo Federici

Vittoria. La follia grillina è stata fermata. È raggiante Giorgia Meloni che dal suo profilo Fb annuncia un risultato importante giunto dopo una mobilitazione di FdI a fianco dei cittadini e delle famiglie. «L’Assemblea Capitolina ha approvato all’unanimità un ordine del giorno unitario che recepisce la nostra mozione sulla valorizzazione della festa della mamma, del papà, dei nonni e della famiglia nella formazione degli asili nido. Questa vittoria – scrive Giorgia Meloni – è frutto di un grande lavoro che in questi giorni ha visto Fratelli d’Italia in prima fila insieme alle associazioni, per portare all’attenzione del Campidoglio il tema della centralità di queste ricorrenze dopo la notizia della cancellazione della festa della mamma in una struttura del Municipio VIII. Non ci fermiamo qui – promette-  presenteremo in tutta Italia una mozione analoga per salvare la festa della mamma e del papà in tutti i nostri comuni».

«Mai un passo indietro»

Quanto accaduto all’asilo nido “Chicco di grano”, dove su richiesta di una coppia gay era stata vietata la Festa della Mamma, aveva indotto FdI a presentare una mozione urgente, contro una decisione definita dalla Meloni “ultimo delirio del M5S”. Genuflettersi al politicamente corretto va contro la realtà, il buonsenso, la civiltà. Era intervenuto il Forum delle famiglie ad auspicare un passo indietro da questa follia. Oggi finalmente, il risultato è arrivato. La Festa della mamma non si tocca. I commenti in rete: «Mai in passo indietro».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • redstar@google.com 4 maggio 2018

    Glad to hear the good news!!!WE ALL HAVE MOTHERS!!!

  • Giuseppe Tolu 4 maggio 2018

    Ecco donne con le palle!! Vai Meloni, sei grande

  • marcelloparsi@alice.it 4 maggio 2018

    Grazie, Giorgia e ad maiora! Tu e Salvini siete rimasti l’ultima speranza per un’Italia che non vuole rinunciare alla sua identità nazionale, alla sua sovranità e a tutti quei valori intellettuali, morali e artistici che l’hanno fatta grande nei secoli. Con il vostro impegno l’europeismo, l’omosessismo e l’immigrazionismo non passeranno: non praevalebunt.
    Un elettore FdI.