Diritti tv, Mediapro impugna l’ordinanza dei giudici in favore di Sky

giovedì 10 maggio 20:14 - DI Redazione

Mediapro impugnerà l’ordinanza del tribunale di Milano che, accogliendo il ricorso di Sky, ha annullato il bando relativo ai diritti tv per il prossimo triennio della Serie A. “Mediapro ritiene che la sua proposta di commercializzazione sia conforme a quanto stabilito nel contratto con la Lega e a quanto previsto dalla legge Melandri e nelle linee guida”, si legge in una nota dell’intermediario spagnolo. “Dopo aver analizzato l’ordinanza, il gruppo Mediapro considera che la propria offerta agli operatori italiani non comprendeva contenuti editoriali e ritiene che, con l’attuale quadro normativo italiano si possa commercializzare pubblicità. Ciò che preoccupa Mediapro è che il timore di Sky di perdere una posizione dominante sul mercato dei diritti possa generare agitazione all’interno del calcio professionistico in Italia”, si legge ancora nel comunicato, nel quale viene sottolineato che “la responsabilità di questa situazione non va attribuita a Mediapro”. Il gruppo spagnolo fa sapere che ora “attende la risoluzione del ricorso e rispetterà, logicamente, la decisione del tribunale”. Insomma, Mediapro nega qualsiasi responsabilità e attacca ancora Sky. Gli spagnoli sarebbero pronti comunque a rifare il bando e trattare, quando le acque si calmeranno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *