Di Maio difende Conte dalle accuse: “Tutte invenzioni”. Ma il nodo è Savona

Le polemiche sul curriculum di Giuseppe Conte? “Non sanno più cosa inventarsi…”, commenta Luigi Di Maio, capo politico del M5S, arrivando a Montecitorio per un incontro con Matteo Salvini, al quale – secondo alcuni – avrebbe partecipato anche il premier designato da M5S e Lega: “Ho visto Salvini, stiamo cercando di fare un governo”, si è limitato a confermare Di Maio, che con il leader della Lega ha parlato non solo del premier – su cui infuria la polemica per un curriculum non del tutto reale – ma soprattutto della composizione della squadra di governo che, a quanto risulta, sarebbe comunque completata mantenendo, allo stato, l’indicazione di Paolo Savona all’Economia. Nome che però sarebbe sgradito al Colle in quanto euroscettico e da sempre su posizioni poco germaniste.  In mattinata il presidente della Camera, Roberto Fico, era stato ricevuto dal capo dello Stato Sergio Mattarella per un colloquio di circa mezz’ora. Alle 12  era stata poi ricevuta arrivata la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Domani potrebbe arrivare l’indicazione di Conte premier da parte del Quirinale.