Di Maio ci tiene a dire che con Salvini è luna di miele: «Siamo allineati»

Ci tiene a precisare che con Matteo Salvini va tutto bene. Anzi, di più, meglio di così non potrebbe andare. La coppia di fatto, come è stata ribattezzata sui social, resiste alle tentazioni, fa capire Luigi Di Maio. Per adesso è luna di miele. «Iniziamo dai più deboli, da quelli tagliati fuori da tutte le politiche di questo paese. Parliamo di quelli che non hanno lavoro, quelli che fanno impresa e non riescono ad arrivare a fine mese perché pagano più tasse che utili che incassano, e tutto quello che riguarda i diritti sociali», afferma il leader pentastellato. «Quanti diritti sociali sono stati distrutti dalla sinistra?». E poi, in Transaltantico si sofferma a parlare della formazione del governo: «Io e Salvini abbiamo già sostanzialmente delineato l’assetto politico della squadra. I nomi e tutto quanto quello che deriva dalle personalità che ne faranno parte, tutto questo dipenderà da Conte e dal presidente Mattarella».

Di Maio: «Con Salvini confronto continuo»

«Con Salvini – ha aggiunto Di Maio – c’è un’interlocuzione continua in corso, perché noi siamo i capi politici delle due forze che sostengono il governo. Poi c’è un’interlocuzione sana con il presidente Conte che, immagino, nei prossimi giorni si consulterà con il Quirinale. Io non so se potrà concludere oggi. Immagino che la giornata di domani gli servirà per mettere a punto le cose, da un punto di vista del lavoro». Di Maio non si è voluto addentrare sulla distribuzione dei dicasteri. «Questo lo vedremo – ha risposto – Sviluppo economico e Lavoro è un ambito nel quale vogliamo lavorare in maniera molto forte perché, tra crisi aziendali, impresa che va sostenuta e lavoratori che hanno tanti problemi legati alle leggi assurde che sono state fatte in questi anni, credo che tutto questo possa essere un aspetto della nostra identità». Lo stesso criterio «con cui Salvini chiede il ministero dell’Interno, perché rappresenta uno dei temi che ha a cuore la Lega». E poi ha fatto rifermento all’incarico del professor Savona al Mef:  «Stiamo cercando i migliori profili per riuscire a portare questo Paese al cambiamento. Tra i nomi c’è certamente anche quello del professore Savona. Con Salvini e con la Lega siamo perfettamente allineati ma è chiaro che c’è un lavoro che passa tra il presidente del Consiglio incaricato e il Quirinale» E ha ribadito: «Perfettamente allineati su tutto». Infine, sulla possibilità che sia lui che Salvini possano assumere la funzione di vicepresidente del Consiglio, Di Maio ha dichiarato: «Questo lo vedremo dopo, adesso non mi metto a fare proclami. Ne parleremo con Conte».