Di Maio chiede tempo: ancora un paio di giorni per ultimare il programma

Luigi Di Maio, all’uscita dal colloquio con il presidente Sergio Mattarella, non ha fatto il nome che tutti si aspettavano cioè quello della figura che dovrebbe guidare il nascente governo giallo-verde. Ha invece reso noto di avere chiesto ancora qualche giorno di tempo per poter ultimare il programma di governo. “Questo è un contratto di governo su modello tedesco e per quanto ci riguarda lo sottoporremo ai nostri iscritti con un voto online e con il voto si deciderà se far partire questo governo. Siamo molto soddisfatti – ha aggiunto Di Maio – del clima che si respira e dei risultati che stiamo portando a casa: tagli agli sprechi, reddito di cittadinanza, lotta alla corruzione, legge Fornero, carcere per gli evasori”.  Quindi ha detto che sia lui che Matteo Salvini non faranno nomi al momento ma che entrambi stanno lavorando nell’interesse dei cittadini. “Se parte questo governo – ha concluso – parte la Terza Repubblica, quella in cui i cittadini fanno un passo avanti e i politici fanno un passo indietro”.