Conte, colloquio “informale” con Mattarella: ma è sempre scontro su Savona

È sempre braccio di ferro tra Mattarella, Conte e M5S-Lega su Paolo Savona al ministero dell’Economia. Nel pomeriggio il premier incaricato è andato al Quirinale per informare il presidente della Repubblica sugli ultimi sviluppi relativi alla formazione del nuovo esecutivo. Si è trattato di un colloquio informale, durato circa un’ora: nessuna lista dei ministri è stata consegnata al capo dello Stato. 

Dopo l’incontro, Conte ha lasciato il Quirinale da un’uscita secondaria e ha fatto ritorno a Montecitorio. Non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Uno dei temi trattati con il capo dello Stato, tuttavia, è stato sicuramente quello riguardante il nome di Savona. L’economista, voluto fortemente dalla Lega e sostenuto anche dai 5Stelle, non convince del tutto Mattarella, soprattutto per le sue posizioni critiche sull’euro.

La giornata di oggi per Conte è stata impegnativa. Prima l’incontro – durato oltre 90 minuti – in via Nazionale, a Roma, con il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, “in cui si è discusso dello stato dell’economia italiana”. Poi il vertice alla Camera con Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Dopo l’incontro con i due leader, Conte non aveva escluso di poter tornare già oggi a riferire al presidente Mattarella, come poi ha effettivamente fatto.