“Cecchino” in azione a Roma: spara piombini su passanti e automobilisti

C’è un “cecchino” che spara piombini sui passanti e sugli autisti nella zona nord di Roma.  Come riporta il Messaggero, un uomo è stato colpito da un pallino per fucili ad aria compressa mentre era alla guida della sua vettura. L’episodio è avvenuto nella serata di sabato, intorno alle 20,35, nella via laterale di Corso di Francia in prossimità del semaforo che fa angolo con via Bodio. La persona colpita, che sedeva nel lato guida con il finestrino aperto, era ferma in attesa che il semaforo diventasse verde quando improvvisamente ha avvertito un forte dolore al collo. Inizialmente l’uomo non ha compreso bene cosa gli fosse accaduto, ma poi rientrato a casa ha trovato sul sedile il pallino, un piombino modello “diablo” calibro 4.5 millimetri a testa piatta. Ieri mattina ha presentato regolare denuncia al commissariato di Ponte Milvio.

Cecchino spara sui passanti, gli altri casi

Non si tratta di un caso isolato. Già quattro le denunce presentate nella stessa zona, si legge ancora sul Messaggero. Secondo la ricostruzione, il colpo potrebbe essere partito dall’alto da una distanza di almeno 30/40 metri e l’ipotesi è che sia stato esploso da un balcone di un appartamento che affaccia sulla strada, nel lato opposto rispetto alla posizione dell’auto. Fortuna ha voluto che la vittima non fosse in movimento o, in alternativa, in sella ad uno scooter. Non si tratta del primo caso nella Capitale. Già nei primi mesi del 2017 furono diverse le segnalazioni in differenti quartieri della città. Il più eclatante a Fidene a marzo dello scorso anno quando un autobus della linea 336 rimase colpito sul lato destro del parabrezza da diversi spari, piombini di acciaio per la precisione, in via Radicofani. L’autista ne uscì illeso e in quel momento il mezzo era vuoto e non ci furono feriti.