Bernini: «La riabilitazione di Berlusconi non cambia le decisioni di FI»

domenica 13 maggio 20:19 - DI Redazione

«La riabilitazione di Berlusconi rappresenta un primo importante atto per ristabilire un principio di giustizia che infonde entusiasmo nel partito e negli elettori. Ma nulla cambia. Non voteremo la fiducia a questo governo, non parteciperemo alla sua formazione. Non chiediamo nulla. Sorveglieremo sul suo operato nell’interesse del Paese». Lo scrive su Facebook Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, dopo la riabilitazione del Cavaliere. Ieri Berlusconi ha ottenuto dal Tribunale di sorveglianza di Milano la “riabilitazione”. Una decisione che di fatto cancella tutti gli effetti della condanna subita nell’ambito del processo sui diritti Mediaset nel 2013.

Tutto il centrodestra ha esultato per la fine del calvario di Berlusconi, che adesso potrà  tornare in Parlamento. Ora bisogna attendere la procura generale di Milano che ha quindici  giorni di tempo per presentare opposizione alla decisione della Sorveglianza che cancella gli effetti della legge Severino. La decisione di ricorrere in Cassazione non è però scontata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • minorizzo@tiscali.it 14 maggio 2018

    A redazione!!!!!!!!!! Non facciamo i finti tonti, sapete benissimo che la riabilitazione non cancella le malefatte – Voi riassumereste nella vostra ditta il magaziniere che rubava solo perchè la legge lo avrebbe condannato a non poter fare quel lavoro per un determinato lasso di tempo scaduto il quale poi avrebbe potuto riprendere? I farsaitalioti hanno poco da gongolare e voi cercate di non reggere colpevolmente il sacco.