Attacco Isis a Parigi, l’ira della Meloni: “Vigliacchi, cacciamo chi ci odia”

La tentata strage del sabato sera: un morto e otto feriti, a Parigi, dove torna l’incubo terrorismo per effetto dell’ennesima azione di un cane sciolto dell’Isis, un ceceno che è entrato in azione ieri sera intorno alle 21 nella zona dell’Opera, nel secondo arrondissement, in quel momento affollatissima.

Al grido di “Allah Akbar“ il terrorista ceceno ha iniziato a colpire a coltellare chiunque avesse a portata di tiro, mentre le persone si rifugiavano nei ristoranti, fino all’intervento della Polizia che ha bloccato e ucciso il 21enne nato in Cecenia e arrivato in Francia con i genitori, già schedato come soggetto a rischio.

Un copione già visto, in Europa, ma che rischia di ripetersi anche in Italia, come denuncia Giorgia Meloni. “A Parigi -al grido di Allah Akbar- un uomo ha ucciso una donna e ferito otto persone con un coltello. Ennesimo attacco vigliacco dell’isis. Tolleranza zero ed espulsione immediata per tutti i potenziali terroristi islamici. Non c’è spazio per chi disprezza la nostra cultura”, scrive su Twitter la presidente di Fratelli d’Italia.

Un messaggio di solidarietà è arrivato anche dal premier uscente Paolo Gentiloni, molto più moderato nei toni di condanna: “Uniti per difendere la nostra libertà”, scrive in un tweet. ”Ancora terrorismo. Ancora a Parigi. Solidarietà alle famiglie colpite e alle autorità francesi”.