Arriva la prima portaerei del Celeste Impero interamente “made in China”

lunedì 14 maggio 20:01 - DI Redazione

La prima portaerei costruita in Cina ha iniziato ieri le prove in mare, partendo dal porto nord-orientale di Dalian, secondo quanto riferito dalla stampa cinese. La nave, ancora senza nome, è la seconda portarei della marina cinese, dopo che un vettore riadattato dall’Unione Sovietica chiamato Liaoning (nella foto) è stato messo in servizio nel 2012. La nave è lunga 315 metri e larga 75 metri, ha una cilindrata di circa 70.000 tonnellate e una velocità di crociera di 31 nodi. È leggermente più grande del vettore Liaoning, ma i loro contorni sono simili, secondo quanto scrive The Paper, una pubblicazione di proprietà statale cinese. La nuova nave dovrebbe essere in grado di trasportare circa otto aerei in più rispetto al Liaoning, che può trasportare fino a 24 jet da combattimento e 17 elicotteri, secondo il Centro per gli studi strategici e internazionali, un think tank con base a Washington. La Cina ha iniziato a costruire la nave a novembre 2013 e dovrebbe utilizzarla entro il 2020, dopo aver completato una serie di test. Nel frattempo, una terza portaerei è in costruzione a Shanghai . La seconda portaerei cinese Type 001A è così diventata la prima di produzione propria, è stata varata nel mese di aprile del 2017. I media cinesi hanno riferito che a bordo possono essere spostati 36 caccia Jian-15 (J-15). La prima portaerei cinese Liaoning, cui si accennava prima, è stata costruita sulla base della portaerei dell’Ucraina nel 1998, l’incrociatore Varyag. Lavori di ristrutturazione sono iniziati nel cantiere navale cinese di Dalian nel 2005. Le prime prove in mare della Liaoning ci sono state nel 2011. Nella composizione della Marina cinese è entrata a settembre 2012, nel novembre dello stesso anno è stato annunciato il successo dei test del Jian-15 sul ponte della portaerei.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *