Afferra un agente per la cravatta e tenta di strangolarlo: arrestato nigeriano

sabato 12 maggio 15:05 - DI Redazione

Si stava picchiando selvaggiamente alla stazione di Taranto con un connazionale, un 33enne nigeriano, quando, richiamato dalle urla e sollecitato da passanti intimoriti, un agente della Polizia ferroviaria è intervenuto al marciapiede del binario 3 – dove era in attesa di partire il treno Intercity Taranto-Roma – per calmarlo e ripristinare ordine e normalità. Ma è proprio a quel punto, purtroppo, che la situazione è degenerata, facendo temere il peggio. Il nigeriano, infatti, già su di giri per la lite con un altro immigrato straniero, era fuori si sé, al punto da reagire con il poliziotto ancor più violentemente, e afferratolo per la cravatta della divisa, ha tentato di strangolarlo.

Afferra un agente per la cravatta e tenta di strangolarlo: arrestato nigeriano

Una morsa che ha rischiato di ucciderlo, quella stretta dal nigeriano 33enne intorno al collo dell’agente, di cui ora l’immigrato straniero dovrà rispondere alle autorità competenti: l’uomo, infatti, è stato arrestato per tentato omicidio dai colleghi del poliziotto che lo hanno bloccato non senza difficoltà al termine di una violenta colluttazione e lo hanno messo nelle condizioni di non nuocere. Alla fine di quel delirio criminale, l’agente è stato accompagnato al Pronto soccorso dell’ospedale Civile Santissima Annunziata, dove è stato medicato per diversi traumi al corpo e per quelli che in gergo medico vengono definiti gli “esiti da strangolamento”. Ora il nigeriano deve rispondere di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 13 maggio 2018

    Chissa’ se tra le nuove leve di destra si celi un nuovo Duce ? Dio voglia che sia gia’ nato.