Tutti celebrano i rom, Salvini: “Se rubassero di meno faremmo festa”

L’8 aprile si celebra la Giornata internazionale del popolo rom e sinto.”Se invece di rubare lavorassero sarebbe davvero una festa”. Post polemico di Matteo Salvini su Instagram . A pronunciare parole di circostanza tutti, dal papa a Matterella. Ma a centrare il senso di tante parole è, come sempre controcorrente, il leader della Lega. Pubblicando una foto del celebre cartone animato giapponese Lupin III Salvini si lascia andare a un commento duro ma reale sulle attuali “attitudini” di molti gruppi romi: “Se molti di loro lavorassero di più e rubassero di meno, se molti di loro mandassero i figli a scuola invece di educarli al furto, sarebbe davvero una festa”.

Queste due piaghe non sono mai prese in considerazione. Dalla Fondazione Migrantes alla comunità Sant’Egidio hanno tutti chiesto alla politica italiana un maggiore impegno per favorire l’integrazione dei nomadi per “favorire la cultura dell’incontro” e a evitare qualsiasi tipo di discriminazione. Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rivolto il suo augurio “a tutte le persone che hanno radici nella cultura millenaria di questi popoli antichi, e che ne condividono, oggi, i problemi, le difficoltà, le speranze”.