Tumori, mix di farmaci per contrastarli. È italiano il primo studio al mondo

mercoledì 4 aprile 16:02 - DI Redazione

Parla italiano la lotta al melanoma metastatico. Il prossimo 16 aprile, infatti, nell’ambito del congresso annuale dell’American Association for Cancer Research (Aacr) in programma a Chicago, la Fondazione Nibit (Network italiano per la bioterapia dei tumori) presenterà i risultati preliminari dello studio Nibit-M4, disegnato per valutare per la prima volta la combinazione di un farmaco epigenetico e di un farmaco immunoterapia, completamente made in Italy, nel trattamento del melanoma metastatico. Il mix, utile a far “abbassare la guardia” al tumore, rappresenta un risultato di estrema rilevanza per la ricerca italiana. «Possiamo affermare che lo studio Nibit-M4 apre una nuova strada al trattamento immunoterapico del cancro», ha affermato il presidente della Nibit Michele Maio. La sperimentazione (i cui risultati non sono ancora definitivi) arruola 19 pazienti con melanoma metastatico con l’obiettivo di valutare la combinazione, in sequenza, tra la guadecitabina, che agisce sul Dna delle cellule tumorali inducendovi modificazioni chimiche, e l’anticorpo anti-Ctla4 ipilimumab.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi