Tanti giornalisti al summit M5S. Ma solo Mentana difende il cronista cacciato

Molte voci dal summit di Ivrea in memoria di Gianroberto Casaleggio in questo video di Corriere.it. Presente alla convention anche Diego Fusaro, il quale nel suo intervento ha detto che l’Italia deve uscire dall’euro, dall’Europa e dalla Nato. Non mancava Paola Taverna che ha ammesso di aver dovuto riequilibrare i toni in virtù dei suoi ruoli istituzionali.  E poi numerosi giornalisti, oltre a quelli del Fatto quotidiano e a Dino Giarrusso, ex delle Iene.  Tra tanti rappresentanti dell’informazione però il solo Enrico Mentana ha espressamente criticato sul palco la cacciata dell’inviato della Stampa Jacopo Iacoboni: «Mi spiace che un giornalista sia rimasto fuori, avete sbagliato». Ne nasce un piccolo battibecco con Gianluigi Nuzzi direttore editoriale dell’evento, che a Mentana replica che Iacoboni aveva «un accredito tarocco, le regole valgono per tutti anche per i giornalisti». Dalle prime file, quelle con più politici M5s, partono gli applausi alla scelta di tenere fuori il cronista, categoria da sempre mal digerita.