Salvini e Le Pen insieme il 1° maggio a gridare “viva Giovanna d’Arco”

Matteo Salvini sarà al fianco di Marine Le Pen il 1° maggio a Nizza. Il leader della Lega è stato invitato dalla presidente del Front National per un comizio comune per sottolineare “l’affermazione di un identico impegno per la difesa dell’identità e della sovranità delle nazioni”.

Un invito che è molto significativo in questa fase perché consentirà a Matteo Salvini di rafforzare la sua immagine di leader italiano che porta avanti le idee sovraniste, euroscettiche e contrarie ad ogni cedimento all’islamizzazione delle società occidentali. Idee che Salvini punta a far diventare dominanti nel centrodestra.   Non a caso il 1° maggio è tradizionalmente l’occasione per il Front National di ricordare Giovanna d’Arco, eroina del nazionalismo in quanto combattente per laFrancia contro gli Inglesi ma anche paladina della cristianità in Europa in quanto investita direttamente da Dio della sua missione guerriera. Salvini, a dispetto delle posizioni più moderate ostentate da Silvio Berlusconi, ci tiene a mantenere la sua veste di rappresentante italiano dello schieramento populista in Europa e, soprattutto dopo la vittoria di Orban, subito applaudita da Lega e Fratelli d’Italia, si dà da fare per mantenere in piedi quell’asse   politico che, oltre i confini dei vari Paesi, parla lo stesso linguaggio in tema di immigrazione e di critica ai diktat di Bruxelles. Salvini andrà a Nizza ad abbracciare Marine Le Pen dopo il voto del 29 aprile in Friuli che dovrebbe confermare la forza dell’onda “verde” in quei territori: il 4 marzo la Lega in Friuli ha infatti avuto consensi record, mettendo la sua bandierina in 155 comuni su 215, il triplo del M5S, primo partito in 51 comuni.