Salvini: «Chi vuole un governo “alla Monti” può iniziare a scordarselo»

Non accetterà mai e poi mai che a Palazzo Chigi vada un altro tecnico. Gli italiani hanno già pagato in modo pesante l’esperienza delle Fornero e dei Monti. Sarebbe una follia riproporre uno schema del genere. «Ho la netta sensazione che ci sia qualcuno che vuole perdere tempo e che non vuole nessun governo, per arrivare a un governo tecnico alla Monti, telecomandato da Bruxelles per spennare gli italiani». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini arrivando in fiera, a Milano, per visitare il Salone del Mobile. «Per evitare questa fregatura – ha puntualizzato – farò tutto quello che è possibile fare, se possibile mettendomi anche in campo in prima persona».

Salvini: «Propongo un governo che tagli le tasse»

Poi, il leader della Lega, incalzato dalle domande dei giornalisti, ha affermato di voler parlare della formazione del governo solo al termine della visita del Salone del Mobile: «Alla fine del giro, dopo aver sentito, visto che non li ho ancora contattati, Di Maio, Berlusconi, la Meloni e tutti quanti, vi dico se c’è qualcosa di nuovo. Li sentirò al telefono se troverò un divano comodo – ha detto ancora – e comunque durante il giro tra gli stand». E infine: «Sono qui per portare un omaggio ai duemila espositori del Salone del Mobile, al meglio dell’Italia e del mondo. E vengo a proporre un’idea di governo che tagli le tasse e la burocrazia, tolga le sanzioni e faccia crescere ancora di più la produzione, il mondo del lavoro e l’export italiano».