Roma, scavalca Ponte Flaminio e tenta il suicidio. Salvata grazie alla borsa

Ha scavalcato Ponte Flaminio e ha minacciato di farla finita: la donna, un’italiana di 58 anni, è stata salvata in extremis dalla polizia. Quando gli agenti del commissariato Villa Glori sono arrivati sul posto, la donna era già posizionata oltre il parapetto di Ponte Flaminio, sul ballatoio e sporta nel vuoto. Nel tentativo di distrarla e metterla in sicurezza, i poliziotti si sono avvicinati a lei ma la 58enne, agitata e in preda al pianto, ha iniziato a minacciare di lasciarsi cadere. A quel punto è stato richiesto l’ausilio di un’altra pattuglia nonché l’intervento dei vigili del fuoco e di personale sanitario del 118.

In un momento di distrazione e prima che il peggio potesse accadere uno dei poliziotti in servizio al reparto volanti, è riuscito ad afferrarle la tracolla della borsa, costringendola ad avvicinarsi verso il muro. A quel punto, nel tentativo di divincolarsi questa ha iniziato a spintonare gli agenti mettendo in pericolo la loro incolumità. Per evitare che la donna potesse gettarsi nel vuoto, gli agenti hanno deciso di formare un cordone umano riuscendo a bloccarla. Affidata al personale del 118, la donna, con l’ausilio degli agenti di Roma capitale, è stata accompagnata in ospedale per gli accertamenti sanitari.