Roma, 5 nomadi rapinano turista 71enne. Una aveva già 28 condanne alle spalle

mercoledì 4 aprile 15:45 - DI Redazione

In cinque hanno immobilizzato una turista cinese di 71 anni per rapinarla di una pochette, contenente documenti e denaro contante, che custodiva nella borsa. Il gruppo di donne, nomadi di età compresa tra i 17 e 37 anni, tutte domiciliate nel campo nomadi di via Pontina, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro con l’accusa di rapina impropria in concorso.

Ieri mattina, le menti del branco, la 37enne con ben 28 condanne alle spalle per furto, rapina, false attestazioni a Pubblico Ufficiale ed evasione, e la 28enne con 12 condanne per eventi dello stesso tipo, hanno preso di mira la turista che stava transitando da sola dalle parti di via Cavour. Le due hanno dato il segnale alle complici che hanno circondato la vittima e sono passate all’azione. Mentre in quattro bloccavano l’anziana, trattenendola per le braccia e le gambe, una di loro prelevava la pochette dalla borsa che aveva a tracolla e poi tutte insieme si sono date alla fuga.

I Carabinieri che transitavano in quel momento hanno notato la scena e sono intervenuti riuscendo a fermare le complici, recuperando la refurtiva che è stata riconsegnata alla vittima. Delle arrestate, la minorenne è stata sottopostaagli arresti domiciliari mentre le altre quattro sono state portate in carcere a Rebibbia, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • fghajdk@csj.com 5 aprile 2018

    In un paese civile alla prima condanna sconti la pena dovuta (in galera, senza sconti e patteggiamenti vari). Alla seconda condanna ti triplico la pena. Alla terza ti becchi l’ergastolo, indipendentemente dal reato commesso.
    Qui dopo 28 condanne sei ancora libero di delinquere. Un sentito grazie ai catto-comunisti che hanno devastato questo paese dal dopoguerra ad oggi.