Rampelli: «La mossa del cavallo di Fratelli d’Italia: andremo insieme al Colle»

«Ancora una volta Giorgia Meloni si dimostra una leader concreta dotata di proposte risolutive e talvolta geniali. La sua proposta agli alleati di andare con tutto il centrodestra unito al secondo giro di consultazioni convocato dal presidente Mattarella è stata accolta positivamente da Salvini e Berlusconi», scrive soddisfatto Fabio Rampelli sul suo profilo Facebook. È la risposta più efficace – aggiunge – a chi dava il centrodestra in crisi mistica. «Altrettanto significativa è la nostra richiesta inoltrata al presidente Roberto Fico di introdurre tra le competenze della Commissione speciale di prossimo insediamento la proposta di legge già depositata alla Camera per perfezionare l’attuale legge elettorale con l’introduzione del premio di maggioranza. Una vera norma di salvaguardia – spiega il capogruppo di Fratelli d’Italia a Montecitorio  – che consentirebbe, nel caso in cui non si dovesse riuscire a varare un governo, di andare al voto anticipato senza correre il rischio di replicare l’attuale fase di stallo».

Meloni e Rampelli: siamo centrali nella coalizione

Intervistata dal  Quotidiano nazionale, la Meloni, dal suo canto, ha ribadito che Fratelli d’Italia non è in alcun modo disponibile a sostenere «un nuovo governo Monti o Letta, che dovevano essere “responsabili” ma hanno messo in ginocchio l’Italia. Sono molto soddisfatta del fatto che Salvini e Berlusconi abbiano accolto la nostra proposta di salire al Quirinale insieme. È un ottimo segnale mandato a chi gioca a dividerci e rafforza la richiesta di conferire l’incarico di formare il governo a un esponente del centrodestra».