Pistoia, maxi blitz anti-droga della polizia: in manette 8 pusher nigeriani

martedì 17 aprile 11:00 - DI Redazione

A sgominare una banda attiva nel Pistoiese, con una rete di spacciatori che operava nei comuni di Montecatini Terme, Massa, Cozzile e Pescia, è stato un maxi blitz della polizia che da tempo li osservava, pedinava, intercettava: e così oggi sono finiti in manette 8 pusher nigeriani, (sette uomini e una donna), accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Sei di loro sono stati raggiunti da un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale di Pistoia a conclusione delle indagini svolte dalla Squadra Mobile, supportate da intercettazioni telefoniche e servizi di osservazione sul territori.

Maxi blitz anti-droga: in manette 8 pusher nigeriani

L’operazione denominata Black spring ha consentito di individuare e smantellare la banda criminale, risultata molto ben radicata sul territorio con una rete di pusher e appoggi, dopo averne osservato e registrato movimenti e tempistiche svolte nel periodo compreso tra marzo e luglio del 2017. E allora, oltre ai sei spacciatori africani ai domiciliari, altri due nigeriani sono stati arrestati in flagranza di reato, durante una perquisizione eseguita in via Boccaccio a Montecatini Terme, poiché trovati in possesso di 2,3 kg di marijuana già confezionata in piccoli pacchetti e pronta per essere spacciata. Un traffico illecito smontato grazie all’esecuzione di questa mattina delle misure cautelari, a cui hanno collaborato anche il personale dei commissariati di pubblica sicurezza di Montecatini Terme e di Pescia, del Reparto Prevenzione Crimine Toscana e le unità cinofile antidroga di Firenze e Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *