Molteni (Lega) lascia di stucco il M5S: «Rinuncio all’indennità da presidente»

giovedì 12 aprile 15:34 - DI Redazione

Il primo atto del neo presidente della commissione speciale per l’esame degli atti urgenti presentati dal governo, Nicola Molteni, brucia sul tempo i cinquestelle. Ha fatto sapere che rinuncerà con effetto immediato all’indennità di carica a lui spettante. È quanto ha comunicato Molteni con una lettera inviata al presidente della Camera Roberto Fico.

Molteni: “Sarò equilibrato e imparziale”

Un primo atto che è già un segnale. «Sarò equilibrato e imparziale», dobbiamo dimostrare «che il Parlamento lavora», aveva subito dichiarato il neo presidente  al termine del primo incontro con gli altri componenti dell’ufficio di presidenza. I lavori partono «martedì annuncia Molteno – ci incontreremo settimanalmente, più volte a settimana, abbiamo tante cose da fare», dice, spiegando che si partirà da 5 schemi di decreto, dalle regole organizzative del ministero dell’interno, al lavoro marittimo e i diritti in tema di pensione complementare, tra le altre cose.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • minorizzo@tiscali.it 12 aprile 2018

    HA FATTO SOLO IL PROPRIO DOVERE, le indennita di carica vanno abolite d’ufficio visto che i parlamentari godono già di lauti immeritati stipendi.