Manifesti blasfemi a Roma: Rocco Siffredi nei panni di Gesù (e non solo)

martedì 3 aprile 13:23 - DI Redazione

Ancora un manifesto choc nello squallido tentativo di sbeffeggiare una ricorrenza cristiana. E ancora una volta sotto l’hashtag “Love Lucifer” si nasconde un “artista” che a Pasqua si diverte a infangare la festa cristiana. I cartelloni sono apparsi vicino al Vaticano sotto le pensiline delle fermate degli autobus, affissi all’interno delle bacheche dove si trovano le pubblicità. Il protagonista del primo manifesto è Rocco Siffredi nei panni di Gesù, accompagnato – come riporta Il Tempo – dalla scritta “Oh my God (Hung)”. Il secondo manifesto, invece, ha come protagonista Gesù sculacciato dalla Madonna e la scritta “The passion of Christ (50 shades of grey)”.

Manifesti blasfemi a Roma

I manifesti, che sono stati visti da migliaia di turisti accorsi a Roma, sono stati rimossi dagli operai dell’Atac. Iniziative simili nella Capitale non sono ormai una novità. Nei giorni scorsi, si legge sul Giornale, il turno delle bestemmie pastafariane. Nel luglio del 2017, invece, il dogma dell’Immacolata Concezione era stata presa di mira in modo blasfemo in cartelloni che, inoltre, avevano rappresentato Gesù come un pedofilo con tanto di erezione. Un’iniziativa simile c’era stata anche nel giorno dell’Immacolata, quando altri manifesti sul concepimento di Gesù presero di mira le credenze cattoliche.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *