Il primo atto di Fico alla Camera: fa un regalo alla “compagna” Boldrini

martedì 10 aprile 10:19 - DI Guglielmo Federici

Il primo atto del presidente della Camera Roberto Fico grida vendetta. Un regalo alla Boldrini e ai compagni di Liberi e Uguali. Fico dà il via libera alla nascita del gruppo di Liberi e Uguali in deroga (e in spregio) alla norma che chiede almeno 20 deputati per formarne uno. LeU nonostante conti 14 rappresentanti alla Camera,  ora avrà il suo gruppo che parteciperà così in maniera autonoma anche al secondo giro di consultazioni al Quirinale, che Sergio Mattarella dovrebbe avviare verso la fine della settimana. Presi a schiaffi alle elezioni del 4 marzo, ora lo schiaffone gli elettori lo ricevono dal neo presidente del M5S.

Boldrini, gruppo autonomo senza numeri

Morale della favola: a Montecitorio Leu sarà gruppo autonomo, anche se non ha i numeri per farlo. E pensare che gli italiani li avevano sonoramente bocciati, persino chi non ha votato più il Pd ha pensato di rivolgersi alla loro parte. Battaglie assurde come quelle della Boldrini sul lessico femminile, sullo ius soli, sull’accoglienza ai migranti , sull’antifascismo, avevano oltrepassato ogni limite di buonsenso politico. Gratificati a tal punto da presiedere le due Camere, non si sono accontentati e lei e Grasso hanno formato un partito che non è arrivato nemmeno al 3,5%. La loro destinazione sarebbe stata il Gruppo Misto. Invece è arrivato l’aiutino di Fico e  l’Ufficio di presidenza di Montecitorio ha, infatti, dato il via libera a Liberi e uguali di costituire un gruppo autonomo. In tal modo le loro assurde crociate potranno ancora incidere nel dibattito parlamentare ed esasperare tanti italiani che non possono più vederli neanche in cartolina.  Non solo. E’ bene ricordare che avere un gruppo autonomo significa anche ricevere soldi pubblici. Un doppio schiaffo.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • v.socievole@iol.it 26 aprile 2018

    E’ una vergogna….

  • giovannifrancobasile@libero.it 12 aprile 2018

    questa e’ la coerenza e siamo ancora all’inizio???? LA COERENZA DOV’E’…….

  • verduccifrancesco@gmail.com 11 aprile 2018

    E QUESTI VOLEVANO SCARDINARE IL PARLAMENTO?

  • Gallochimica@tin.it 11 aprile 2018

    Non ho parole,fanno tanto i moralisti e poi creano questi gruppo che il popolo non ha voluto.

  • gabrielepellegrini654@gmail.com 11 aprile 2018

    …a questo punto una cosa è certa: non è possibile nessuna alleanza con questa gente!

  • fieracioccolato@gmail.com 11 aprile 2018

    Ma non scrivere cazzate! E come lo formi il governo?

  • gdetoffoli@yahoo.it 11 aprile 2018

    Si allarga la schiera dei sinistri traditori delle regole della democrazia e del rispetto istituzionale del paese.
    Grazie italiani che avete votato i cinque stelle senza esservi informati su chi sono e fanno ovunque siano al potere !

  • elena.lesca@libero.it 11 aprile 2018

    L’elettore non solo non conta nulla, ma viene puntualmente sfregiato! Sarebbe ora di avere una legge dove il governo rappresenti i voti presi e lavori in nome dei cittadini e non degli interessi delle lobby e dei Big fuori del territorio nazionale che muovono i burattini eletti.

  • redstar@google.com 11 aprile 2018

    Her again!!! What an embarrassment for the Italian government…Italy will never change!!!such a useless selfish self centered politician is still active. I thought Italy had a new government!!!what in the hell happened????????!!!!

  • giusebos@libero.it 11 aprile 2018

    Siete un branco d’incompetenti, leggetevi il regolamento della camera!!

  • gastoneavezzu@gmail.com 10 aprile 2018

    E bravo Di Maio. Movimento cinque stelle nulla di nuovo. Magna magna

  • Massimo Zuliani 10 aprile 2018

    La prima schifezza dei 5 stelle.

  • rprobyo3@gmail.com 10 aprile 2018

    La scorsa legislatura Fratelli d’Italia hanno avuto la deroga con solo 9 deputati e cmq l’ufficio di Presidenza ha votato all’unanimità quindi votato da Cirelli Fdi, Carfagna Forza Italia etc etc

  • r.terreni53@gmail.com 10 aprile 2018

    Se il buongiorno si vede dal mattino…..siamo male. Dilaga l’incoerenza del M5S.

  • an.marconcini@gmail.it 10 aprile 2018

    Con il gruppo di FDI si comportò in modo ben diverso e questo è del tutto inaccettabile e la dice lunga sul senso di imparzialità del movimento a cinque stelle e soprattutto sul rispetto degli elettori che hanno preferito altri partiti o movimenti.Mi chiedo se il pensierino sul partito unico del Centro Destra non vada al più presto preso in seria considerazione.

  • luigipastorelli1957@gmail.com 10 aprile 2018

    Una vera vergogna. E’ Semplicemente indecente.

  • max.bialystock@libero.it 10 aprile 2018

    Io non credo che ci sia qualcuno che si sorprenda veramente,
    – pd, leu, +eu ecc.ecc.= vecchi “contenitori/scatole di cartone” ideati da lobby, banche e fondi sovranazionali (per i proprii interessi)
    – m5s= nuovi “contenitori/scatole di cartone” ideati da lobby,banche e fondi sovranazionali ( per i proprii interessi)
    Dove sono i veri Partiti?
    Dov’è la vera Politica?
    Dove sono i veri Politici?
    C’è da fare c’è da fare, c’è da fare e molto,
    restaurare il meglio del nostro passato (significativo)
    cambiare il peggio del nostro presente (meschino)
    progettare il nostro futuro (valoroso)

  • m.eckl@gmail.com 10 aprile 2018

    Tutto questo a casa mia si chiamma dittatura..dal latono “diktat”

  • Pietrozanardini@alice.it 10 aprile 2018

    Una gran pirlata!

  • isa.fi@libero.it 10 aprile 2018

    M5stelle una iattura per il Paese, a loro non interessa nulla delle decisioni dei cittadini. Spero vivamente in una coalizione dei 5 stelle con PD e Lei, dureranno quanto un batter d’ali e sicuramente ritorneremo alle elezioni con Salvini al 70%.

  • eisaneroudeisaner@gmai.com 10 aprile 2018

    Asinus asinum fricat

  • 10 aprile 2018

    Giusto per risparmiare soldi pubblici…..come prevedibile tra lupi non si sbranano