Il giudice Ayala travolto da un’auto che procedeva controsenso: ricoverato

È stato trasferito al Trauma Center dell’ospedale Villa Sofia di Palermo Giuseppe Ayala, investito oggi da un’auto mentre in sella a una moto percorreva la strada che collega piazza Leoni a viale Diana, nel parco della Favorita. La prognosi resta riservata ma “a scopo precauzionale” spiegano dal nosocomio. L’ex magistrato, che ha ricevuto la visita del commissario di Villa Sofia, Maurizio Aricò, è cosciente e vigile. Nello scontro ha riportato una profonda ferita alla gamba sinistra, la frattura del perone e quella del bacino con un ematoma e la frattura non del femore, come si era ipotizzato al suo arrivo in ospedale, ma dell’acetabolo, l’incavo in cui si inserisce la testa del femore. Gli esami diagnostici, invece, hanno escluso traumi cranici, addominali e toracici. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il magistrato che fu pubblico ministero nel maxi processo istruito dal pool antimafia, mentre si trovava all’ingresso del parco della Favorita, all’uscita da una curva è stato travolto da un’auto che procedeva in controsenso. Immediatamente soccorso, è stato trasportato in ambulanza in codice rosso a Villa Sofia. Sul posto è intervenuta la Polizia municipale per i rilievi.