Il figlio trova i corpi dei genitori in un canale e dà l’allarme: giallo a Udine

Prima intravede l’auto dei suoi genitori inusualmente parcheggiata lungo una strada di campagna; poi, in un canale nelle vicinanze, a breve distanza dal veicolo, il drammatico rinvenimento: quello dei corpi, ormai privi di vita, della mamma e del papà. È giallo a Udine sono gli investigatori sono al lavoro per ricostruire tempistica, sequenza e, soprattutto movente alla base del decesso della coppia di anziani coniugi.

Giallo a Udine: anziani coniugi trovati morti in un canale

Siamo ad Aquileia, in provincia di Udine, e ciò che è dato sapere al momento è che le due vittime sono Marcello Rigonat, 84 anni, e Anna Maria Tomat, 78 e che da tempo l’anziana aveva problemi di salute ed era sulla sedia a rotelle. Il resto è mistero fitto: un buio che gli investigatori stanno provando a diradare a partire dal ritrovamento dei corpi, avvenuto ieri sera in località Colombara. A riportare la notizia è il Messaggero Veneto, che in un dettagliato servizio spiega che i due coniugi risiedevano nella zona, a San Zili. A rinvenire la coppia senza vita è stato il figlio che, come anticipato in apertura, ha visto prima l’auto dei suoi genitori lungo la strada di campagna, e poi ha scoperto i corpi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la croce verde di Cervignano, i carabinieri del nucleo operativo di Palmanova e, per il recupero, i sommozzatori di Udine. Sconosciute ancora le cause della morte: fra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, naturalmente, anche quella dell’omicidio-suicidio. Per far luce sulla vicenda si attende ora l’autopsia.