Il cuore si ferma per 18 ore: 53enne si salva. I medici non davano speranze

Nessuno gli dava nemmeno un pizzico di speranza. Il cuore si ferma per 18 ore, probabilmente grazie al freddo. E lui sopravvive. La storia incredibile, definita miracolo, è accaduta in Francia, all’ospedale di Montpellier. Un uomo di 53 anni si è inaspettatamente salvato, come riporta il giornale locale Le Midi Libre. L’uomo era stato ritrovato incosciente, sulle rive del fiume Orb, il 12 marzo. Le sue condizioni sono risultate subito gravi per la forte ipotermia: la sua temperatura corporea era arrivata a 22 gradi. Dopo l’arresto cardiaco i soccorritori hanno tentato per ore di rianimarlo. Arrivato all’ospedale di Montpellier, le sue probabilità di salvarsi, secondo i medici, erano pari a zero. Ma dopo 18 ore, le macchine del reparto di rianimazione in cui era ricoverato hanno registrato di nuovo il battito cardiaco. Ora, ha detto ai media il primario della rianimazione dell’ospedale, Jonathan Charbit, «si sta riprendendo. Può camminare e rispondere a ordine semplici».