I migranti ci costano sempre di più: nel 2018 la cifra monstre di 5 miliardi

Cresce la spesa dell’Italia per affrontare l’emergenza migranti. Quest’anno il costo complessivo potrebbe arrivare a 5 miliardi di euro, con un aumento del 15,7% rispetto alle  uscite del 2017. In particolare, secondo le simulazioni del Mef  contenute nel documento di economia e finanza ed elaborate  dall’Adnkronos, la quota destinata all’accoglienza potrebbe arrivare a 3,4 miliardi di euro, a cui vanno sommati poco meno di un miliardo per il soccorso in mare e oltre 600 milioni per le voci “sanità e  istruzione”.  Le simulazioni, si spiega, considerano uno scenario di crescita nel  2018 che prende in considerazione il calo osservato nei flussi e  considera una presa in carico di circa 500 minori non accompagnati  aggiuntivi a un costo medio di 45 euro al giorno. Inoltre si  aggiungono 31.000 persone nelle strutture di accoglienza governative e temporanee, a un costo medio di 32,5 euro al giorno. Infine si  calcolano 1.750 richiedenti asilo e rifugiati aggiuntivi nel sistema  di protezione a un costo medio di 35 euro al giorno. È superfluo rilevare quanti alloggi popolari per italiani poveri, quanto sostegno alla natalità, quanti aiuti alle famiglie si potrebbero ottenere con quei cinque miliard