Gran Bretagna, un bimbo di 4 anni si sveglia dal coma mentre gli staccano la spina

giovedì 5 aprile 10:12 - DI Stefania Campitelli

Si sveglia dal coma  mentre gli staccano la spina. La famiglia del piccolo Dylan Askin, di quattro anni, incredula parla di miracolo di Pasqua. Il bimbo, affetto da una forma rarissima di cancro, si è risvegliato nel momento in cui i genitori avevano dovuto prendere la drammatica decisione di staccare la spina delle macchine che lo tenevano in vita. A Natale 2015 Dylan,viene ricoverato al Royal Hospital di Derby, in Gran Bretagna, con problemi respiratori: dalle analisi si scopre che i suoi polmoni sono collassati. Ulteriori test al Queens Medical Hospital di Nottingham rivelano che la causa di questo collasso polmonare è la massa di cisti che li ricoprono per l’80%.

Miracolo, un bimbo di sveglia dal coma dopo 2 anni

Una diagnosi terrificante: inoltre il bimbo contrae una polmonite batterica che sembra senza speranza. Poi il coma. E quando i medici (con il consenso dei genitori di Dylan) decidono di fermare il suo supporto vitale, interrompendo i farmaci e iniziando a sedarlo. Secondo quanto riporta Il Messaggero, i genitori del bambino, straziati dal dolore e ormai senza speranze, erano giunti alla drastica decisione di staccare la spina che teneva in vita Dylan. Dopo settimane di dolore ed angoscia, Mike e Kerry, rispettivamente di 36 e 29 anni, hanno comunicato ai dottori del Queens Medical Hospital di Nottingham la loro decisione. Poi il miracolo, il bimbo si sveglia. «Abbiamo subito urlato  “Fermatevi! Combatte ancora”, racconta la madre di Dylan al Daily Telegraph. «I suoi livelli di ossigeno hanno iniziato a salire e lui ha iniziato a tornare da noi. Era la domenica di Pasqua – racconta – ero convinta che fosse un miracolo di Pasqua. Non sono molto religiosa, ma ho pensato che fosse un miracolo». Dylan –  che ha un fratellino più grande, Bryce – è stato poi sottoposto a chemioterapia  e ora è guarito, felice e orgogliosamente diventato fratello maggiore di Logan, 1 anno, terzogenito della famiglia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *