Gli insospettabili fan di Salvini: dopo Amendola, Alba Parietti e Albanese

domenica 8 aprile 11:14 - di Redazione

Chi l’avrebbe mai detto che un leader populista, attaccato dalla sinistra per le sue idee spicce sull’immigrazione, potesse sedurre i vip un tempo ferocemente critici con Silvio Berlusconi? Eppure accade, e l’elenco dei nuovi, insospettabili fan di Salvini è appena all’inizio, inaugurato da Claudio Amendola che un tempo raccontava dei suoi scontri di piazza con Gianni Alemanno e oggi giudica Matteo Salvini il miglior politico degli ultimi 20 anni. Alba Parietti, che non ha mai fatto mistero delle sue simpatie di sinistra, osserva oggi che Matteo Salvini “Ha fatto quello che è stato incapace di fare la sinistra, cioè stare vicino ai bisogni della gente“. Detto questo, ha anche specificato che non voterebbe mai per la destra, “perché sarebbe come tradire mio padre”. Agli estimatori va aggiunto poi Antonio Albanese, creatore del personaggio Cetto La Qualunque, per il quale Salvini “iha vinto perché ha frequentato i territori e ha saputo quindi intercettare tutto, malumori, gioie, dolori”. Margherita Buy è più cauta: spiega che non ama la politica che sfrutta le paure della gente ma ammette che Salvini ha dimostrato un’abilità innegabile nel creare consenso, aiutato anche dalla situazione in cui versa l’Italia. Chi invece non è mai stato di sinistra e può elogiare a cuor leggero Salvini è Lando Buzzanca, che ha dichiarato al settimanale Oggi: “Salvini? Mi piace e l’ho anche votato!.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Orlando Portento 8 aprile 2018

    Lavoro, lavoro, soltanto lavoro, per voi :per fiction, ospitate tv e cinema.. Mi ricorda, quando in sede di A.N, tutti in coda in via Della Scrofa.

  • paleolibertario 8 aprile 2018

    Albanese dice anche cose condivisibili, ponendosi in modo delicato e intelligente, ad esempio con il suo ultimo film si mette nei panni di un italiano che si trova a dover competere con stranieri che non pagano tasse e licenza. Ma Amendola, Buy e soprattutto Parietti, non mi pare proprio che dicano cose coraggiose o di destra “oggettiva”. Elogiare l’impegno di Salvini (non le idee) è facile e lo fanno anche i politici di sinistra. Insomma nelle affermazioni di questi personaggi a ben vedere non c’è nulla di originale. Anzi, la Parietti usa Salvini per far passare messaggi di sinistra radicale. Io eviterei di riportare le affermazioni di tali persone, è evidente che hanno bisogno di restare sempre al centro dell’attenzione.

  • PAOLO 8 aprile 2018

    SONO CONTENTISSIMO PER SALVINI, PER LA DESTRA. QUELLA DELLA MELONI,
    E’ IMPORTANTE RITROVARE UN DIALOGO SERENO CON TUTTE QUELLE FORZE
    (CASA POUND, FRONTE NAZIONALE E LE TANTE ALTRE SIGLE SPARSE NEL
    TERRITORIO NAZIONALE) CHE HANNO IMPEDITO A FRATELLI D’ITALIA DI OTTENERE
    UN RISULTATO ELETTORALE COSPICUO.SE TUTTE QUESTE FORZE AVESSERO
    VOTATO LA DESTRA AVREMMO OTTENUTO UN RISULTATO STORICO PER IL CENTRO
    DESTRA, ALMENO IL 42%.