Giorgetti: «Berlusconi sta sbagliando, i Cinquestelle non vanno tenuti fuori»

«Oggi Berlusconi ha messo un punto fermo rispetto al fatto che il M5S non deve andare al governo. Hanno preso il 32%, è difficile tenerli fuori in una fase come questa. Non so strategicamente, ma secondo me tatticamente Berlusconi ha sbagliato». Lo ha detto il capogruppo della Lega alla Camera Giancarlo Giorgetti a Matrix 105. Giorgetti ha anche messo in evidenza la differenza tra una possibile intesa con M5S e una con il Pd: «Il Pd -ha detto- è stato bocciato dagli elettori, mentre M5S ha avuto la fiducia di undici milioni di elettori. Può piacere o no, ma è un dato oggettivo e se si vuole un governo forte, ci vogliono numeri forti». Quanto al nome di una personalità in grado di mettere d’accordo tutti, al nome di Giulio Tremonti, Giorgetti ha replicato: «Il premier non può essere chi non sia stato votato dagli italiani. Quindi, no professori, tecnici, governatori o ex. Basta con i governi tecnici».