Forza Italia spiazza i Cinquestelle: anche da Tajani apertura ai dem

domenica 8 aprile 12:20 - DI Redazione

“Ci vuole tempo. Bisogna vedere, dal secondo o magari dal terzo giro di consultazioni, la disponibilità delle altre forze – soprattutto del Pd – a mettersi d’accordo sui punti fondamentali per far partire un governo, naturalmente partendo dal programma del centrodestra. Il problema non sono i numeri o la formula, ma cosa fare. Serve responsabilità anche perché un governo si fa per risolvere alcune cose fondamentali per il Paese e si può discutere dei punti principali con chi ha a cuore il bene dell’Italia”. A parlare così è il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, in una intervista al Quotidiano nazionale dove afferma che “bisogna lavorare per un governo stabile”. Un’intervista che giunge dopo quella in cui Di Maio aveva lanciato lì’ipotesi di un governo M5S-Pd. E’ chiaro che lamossa di Tajani è tattica e intende rimescolare le carte per non lasciare l’iniziativa ai soli Cinquestelle. Si tratta in ogni caso di un’ipotesi, quella cioè di un governo di responsbailità con dentro Forza Italia e Pd, che non è ben vista né da Salvini né da Fratelli d’Italia. Tajani osserva – al contrario di Salvini – che nuove elezioni  sono da scongiurare: “Bisogna discutere e trovare una un’intesa, non abbiamo bisogno di sperperare altro denaro pubblico. I soldi usiamoli per realizzare cosa serve al Paese e non per fare altre campagne elettorali. Ripeto serve responsabilità e servono persone di alto profilo per fare un accordo. Su questo Berlusconi ha le idee molto chiare”. Alla domanda se è sicuro che Forza Italia sarà al governo, Tajani risponde: “Mattarella troverà la soluzione ma è difficile fare a meno di Forza Italia, il partito che dà credibilità e affidabilità ai mercati e all’Europa”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • vivianep39@gmail.com 10 aprile 2018

    Niente PD al governo. E ci rissiamo al punto di partenza prima del voto. Abbiamo scelto il centrodestra e vogliamo il centrodestra. Il Matta deve ascoltarci e non mettersi con il PD.

  • gallo.sabino@libero.it 9 aprile 2018

    Chi ha conosciuto Taiani , non può non stimarlo ! E’ una persona che sa ragionare , ha le idee chiare ed ha sempre avuto grande passione e volonta’ di capire ed apprendere la politica ! E’ un uomo molto onesto, niente da nascondere ed è rimasto modesto e disponibile al confronto con tutti , senza mai offendere nessuno. E’ garbato e molto apprezzato in Europa. Ed ha anche buone conoscenze linguistiche . Credo che non sia ben conosciuto in Italia, perché manca dall’Italia da molti anni, Non so quali e quanti rapporti abbia avuto con Salvini e Giorgia Meloni. Ma si può essere sicuri che se avranno modo di conoscerlo bene , diventeranno suoi amici affettuosi ! E, da questa amicizia e rispetto reciproco, potrebbero venire fuori delle buone idee utili per tutti ! Un sincero ed affettuoso augurio a tutti e tre (quattro !) ed a “TUTTI gli altri “! Probabilmente , molti contrasti politici si attenueranno ed anche l’Europa si aprirà ad un confronto costruttivo.
    A proposito dell’Europa , lo scrivente ripete da sempre la stessa opinione : Essa è stata creata da grandi uomini politici “europei” , che resteranno nella Storia! Quegli UOMINI non avevano solo interessi “economici” ! Essi miravano molto più in alto ! Volevano che l’Europa diventasse la Patria di TUTTI gli EUROPEI ! Che, fra tante guerre e pace, hanno costruito una sola grande civiltà che unisce tutti i paesi che la compongono! Da Nord a Sud ! Da Ovest ad Est ! Non possiamo tradire il testamento dei Grandi Politici che programmarono la sua UNITA’ e definirono il suo nome di PATRIA COMUNE! Ma questo non elimina, anzi rafforza, l’amore e l’orgoglio di tutti gli europei per il proprio Paese di Origine , la MADRE PATRIA di ciascuno! Non c’è contraddizione in questo!!
    VIVA L’EUROPA UNITA, NOSTRA GRANDE PATRIA DI TUTTI !! VIVA L’ITALIA , NOSTRA GRANDE MADRE- PATRIA !!

  • depalma.aurora@libero.it 9 aprile 2018

    E’ inaudito. Di grande superficialità e mancanza di tatto. nn si vuole perdere più di quanto si è perso, e si manda allo sbaraglio un paese che ha votato per un altra via e per altri uomini. può essere una strategia, ma manda in tilt la maggior parte delle persone che hanno voluto cambiare . FI deve fare prima i conti con se stessa, e poi accedere ad altro. ma mai a sinistra.

  • caroli_alessandro@fastwebnet.it 9 aprile 2018

    A Tajani preme un governo che possa piacere alla Merkel ed alla cricca dei suoi sodali di Bruxelles. A lui importa la sua cadrega, non il bene degli italiani.

  • fernandoconte001@gmail.com 9 aprile 2018

    Il programma SALVINI è un buon programma per salvare L’Italia

  • serenalastrucci@yahoo.it 9 aprile 2018

    Se Forza Italia fa questo passo non voto più Berlusconi ed i suoi lacchè per tutto il resto della mia vita. Melma!