Facebook, spiati anche gli italiani. La Commissione: «Inaccettabile»

giovedì 5 aprile 14:29 - DI Redazione

Anche gli utenti europei di Facebook sono stati “derubati” dei loro dati personali, fra i quali 214mila profili italiani. A confermare la condotta illecita anche nell’Ue è la Commissione europea, che parla di situazione «inaccettabile» e annuncia l’avvio di un confronto con il social di Mark Zuckerberg, sottolineandone la «volontà di confrontarsi».

«L’accesso ai dati personali e il successivo uso improprio degli stessi appartenenti a utenti Facebook non è accettabile. Gli ultimi dati pubblicati da Facebook confermano che anche utenti europei sono stati colpiti», ha detto, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, il portavoce della Commissione Europea, Christian Wigand, commentando gli ultimi aggiornamenti riguardanti l’accesso ai dati di utenti Facebook da parte di Cambridge Analytica. «La commissaria Vera Jourova – ha continuato il portavoce – ha mandato una lettera a Facebook la settimana scorsa per chiedere ulteriori chiarimenti entro due settimane. Nel frattempo Facebook si è già messa in contatto con noi e dimostrato la volontà di confrontarsi: ora stiamo organizzando contatti ad alto livello nei prossimi giorni».

«Oggi la commissaria Jourova dovrebbe parlare con il presidente dell’Autorità europea di protezione dei dati e anche con l’Autorità britannica di protezione dei dati, che sta guidando l’indagine europea su questa vicenda», ha proseguito Wigand, sottolineando che Jourova «parlerà anche con la Commissione federale al Commercio Usa, che ha aperto un’indagine sul caso». «Lo scopo – ha concluso il portavoce – è ricevere un aggiornamento sulle indagini in corso: potete stare sicuri che continueremo a seguire la vicenda con attenzione».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *