Di Maio fa il guastatore: “Il centrodestra unito è un danno”

domenica 15 aprile 17:42 - DI Redazione

«Il M5S non può prendere in considerazione un centrodestra che non esiste». La replica di Luigi Di Maio a Salvini ha il sapore della provocazione. Arrivando a Vinitaly, dove è in corso la kermesse vinicola, il leader M5S ha sottolineato come c’è «chi si ostina a volerci propinare questa immagine di centrodestra» che «è una strada non percorribile, ma potrebbe essere un danno per il paese, visto le lacerazioni che hanno al loro interno». «Per questo ho rivolto l’idea del contratto alla Lega e al Pd – spiega Di Maio – Che è ipotesi di cambiamento non proposta solo alla Lega ma anche al Pd».

Di Maio guarda al Pd: “Ho fiducia in Mattarella”

Su questo tema Di Maio ha insistito: «L’ipotesi di un governo del cambiamento la proponiamo anche al Pd. Io voglio fare un appello al senso pratico a tutti, non ci si può fermare e bloccarsi sulle logiche politiche».  «Ci tengo a dirvi che sono giornate importanti, perché il capo dello Stato sta facendo le sue valutazioni e prenderà decisioni a breve», ha aggiunto Di Maio, ribadendo che «M5S ha piena fiducia in Mattarella».

Bernini: “Da Di Maio messaggio di impotenza”

Pronta la replica del centrodestra, attraverso Annamaria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia. «Vorremmo ricordare all’onorevole Di Maio che il centrodestra unito è la coalizione che ha ottenuto il maggior numero di voti alle ultime elezioni. In democrazia – di cui ci si augura tutti conosciamo almeno l’abc – questo non è solo un dato aritmetico, ma un impegno assunto nei confronti dei nostri cittadini e quindi un preciso obbligo di rappresentanza della fiducia che ci è stata accordata». Per Bernini,  «il vero danno lo produce il M5S quando con veti e persino insulti e volgarità, trasmette al Paese un messaggio di inutilità ed impotenza – aggiunge l’esponente azzurra – . È evidente che chiunque continui a porre pregiudiziali ed inventare scuse ha solo molta paura di trasformare i tanto decantati voti presi in concreta assunzione di responsabilità. «L’Italia deve avere un governo forte e autorevole, capace di confrontarsi con i nostri partner europei e di fornire soluzioni pronte ed efficienti ai bisogni dei nostri cittadini e alla difficile contingenza internazionale. Noi di Forza Italia all’interno della coalizione di centrodestra ne abbiamo l’esperienza e la capacità, e siamo pronti a rendere operative le nostre ricette su lavoro, povertà, famiglia sicurezza e fisco», conclude la presidente dei senatori azzurri.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio.precetti@alice.it 16 aprile 2018

    sembra hitler sto burino. DI MAIO IN PEGGIO