Classi vuote, il Forum delle famiglie rilancia sul “Patto per la natalità”

Una lettera aperta ai direttori dei quotidiani italiani: in questo modo il presidente nazionale del Forum delle famiglie, Gigi De Palo, rilancia l’allarme sulla situazione demografica nel nostro Paese, dopo le notizie pubblicate in questi giorni sul crollo del numero degli studenti previsto entro dieci anni. L’ultimo campanello d’allarme di un declino demografico di cui il Forum «va dicendo da tempo», scrive De Palo.

«Come riportato dai dati dello studio citato (quello della Fondazione Agnelli “Scuola. Orizzonte 2028”, nds), relativi alla drastica diminuzione della popolazione scolastica tra i 6 e i 16 anni, che prevede un milione di studenti in meno nelle classi entro il 2028 e quindi, di fatto, una classe ogni dieci che sparirà per sempre dal nostro panorama scolare, sono le istituzioni – sottolinea De Palo – che stanno alla base della costruzione di una società, come la scuola, che pagheranno il prezzo più alto». Nella lettera De Palo ricorda anche «l’interrogativo sul futuro delle pensioni», «le difficoltà economiche e un sistema fiscale miope che scoraggiano le famiglie», «l’insufficienza di politiche di conciliazione famiglia-lavoro» e i dubbi sulla futura «sostenibilità di un Servizio sanitario nazionale universalistico di qualità».

«Per questo – prosegue la lettera – lo scorso gennaio, il Forum delle associazioni familiari ha presentato all’opinione pubblica, in Senato, la propria proposta strutturata e strutturale: un #pattoXnatalità che coinvolga tutte le istituzioni politiche e sociali nel mettere il tema della natalità come priorità all’interno delle proprie scelte e iniziative». Una priorità tanto più opportuna «in questa fase di fermento e consultazioni in campo politico», in cui occorre «remare tutti insieme nella stessa direzione – partiti, istituzioni politico-economiche, sistema del welfare, banche, società civile e mass media – per invertire la rotta».