Clandestini in Italia anche da Israele? La Farnesina smentisce. Per ora

lunedì 2 aprile 19:05 - DI Redazione

Oltre che dal Mar Mediterraneo stanno arrivando in Italia clandestini anche da Israele? La Farnesina smentisce, ma non si sa quanta attendibilità possa avere, perché  in genere siamo gli ultimi a essere informati di questeo tipo di progetti. Non c’è alcun accordo con l’Italia nell’ambito del patto bilaterale tra Israele e Unhcr per la ricollocazione, in 5 anni, dei clandestini arrivati in Israele dall’Africa e che Israele si è impegnata a non respingere, precisano infatti fonti della Farnesina, dopo l’annuncio del raggiungimento dell’intesa. Intesa che prevede, secondo quanto annunciato dall’ufficio del premier israeliano, la ricollocazione in non precisati Paesi occidentali di 16.250 migranti arrivati in Israele. La novità infatti è che Israele ha annunciato la cancellazione del suo programma di espulsioni forzate in un Paese africano terzo dei clandestini africani senza documenti dopo aver raggiunto un accordo in questo senso con l’Unhcr. Almeno 16.250 clandestini, come accennato, saranno riallocati in Paesi occidentali di cui però non è stato precisato il nome, secondo quanto prevede l’intesa, ha annunciato il premier Benjamin Netanyahu. Sono 42mila i clandestini illegali provenienti dai Paesi africani, entrati in Israele dal 2007 dall’Egitto, provenienti principalmente di Eritrea e Sudan. La Corte suprema israeliana aveva sospeso il piano che avrebbe dovuto essere attuato entro la giornata di ieri. Il nuovo piano della durata di cinque anni prevede che Israele “regoli” lo status di coloro che non saranno riallocati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • GENNARO TERMINE 3 aprile 2018

    ‘STI SCHIFOSI GOVERNI KOMPAGNOSKY CI HANNO RIDOTTI A PATTUMIERA DEL MONDO : COMPLIMENTI !!!!

  • roccoangela60@yahoo.it 3 aprile 2018

    Come posso mettermi in contatto con la redazione di questo giornale ? Grazie.

  • ydobrovic@yahoo.com 3 aprile 2018

    ma da quando per far arrivare migranti in italia c’è bisogno di un accordo?

  • fausto.massaia@gmail.com 3 aprile 2018

    All’Italia si comanda, non si chiede il permesso. ecco come ci hanno conciati i governi di sinistra. Siamo i centri di raccolta indifferenziati di tutta l’Europa. chiudiamo tutte le porte. attenzione in Tunisia manifestazioni per il lavoro. Arriveranno in Italia, procediamo con i respingimenti in mare.

  • davidepierco@tiscali.it 3 aprile 2018

    OPPORSI IN TUTTI I MODI, PROVVEDA ISRAELE A RIMANDARLI A CASA LORO DANDO SOLDI AI GOVERNI RISPETTIVI, TROPPO BELLO TROVARE DELLE NAZONI GONZE COME L’ITALIA CHE SE LI PRENDONO, PER FARE COSA POI ? MANTENERLI A VITA E NOI A LAVORARE FINO A 70 ANNI SPREMUTI E SOFFERENTI.

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 3 aprile 2018

    Siamo gli ultimi anche perché ce lo tengono nascosto.

  • fernandoconte001@gmail.com 3 aprile 2018

    L’Italia non può essere lo zerbino dell’Europa

  • Giuseppe Forconi 3 aprile 2018

    Non c’e’ nessun problema, oramai le nostre frontiere fanno acqua da tutte le parti. 2000 clandestini in piu’ non fanno piu’ paura, tanto abbiamo il vaticano,. i verdi, la Boldrini, e il Pd a disposizione che li faranno sentire a casa loro, tanto poi noi ce ne andremo nei loro paesi per stare piu’ tranquilli.