Brescia, il killer si è sucidato. Era stato condannato nel processo alla banda dei Tir

mercoledì 4 aprile 16:39 - DI Redazione

È finita nel parcheggio di un supermercato di Azzano Mella la fuga di Cosimo Balsamo, il killer sessantenne che oggi ha ucciso due imprenditori nel Bresciano, uno in un capannone di Flero e l’altro a Carpeneda di Vobarno. Balsamo si è suicidato dopo aver consumato la sua vendetta. Le due vittime, Elio Pellizzari di Flero e James Nolli di Carpeneda di Vobarno, non sono persone scelte a caso. Spiegano gli investigatori, infatti, che Nolli e Pellizzari erano stati coimputati del killer nel processo per la banda dei Tir nel quale Balsamo era stato condannato. Anche una terza persona, quella rimasta ferita nel capannone di Flero, era stata coinvolta nello stesso procedimento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *