Bimbo di 18 mesi muore dopo due giorni di febbre per arresto cardiaco

domenica 8 aprile 12:22 - DI Redazione

Dopo il caso di Brescia, dove per la bimba morta di otite sono stati indagati tutti i medici, c’è un altro brutto caso che vede protagonista ancora una volta un bimbo. Un neonato muore  a 18 mesi dopo due giorni di febbre. Quando i genitori lo hanno portato all’ospedale Maggiore di Parma era già in arresto cardiaco e per lui non c’è stato niente da fare. Sul caso, come riporta la Gazzetta di Parma, indaga la Procura che ha aperto un fascicolo di indagine per morte come conseguenza di altro reato, senza indagati.

Bimbo di 18 mesi muore, aperta un’inchiesta

Il fascicolo è un atto dovuto per chiarire i contorni di quello che è successo. Sembra che il piccolo non avesse problemi o patologie particolari. Il padre, tunisino, e la madre, di Parma, hanno altri due figli. Non c’erano segni di violenza sul corpo. È stata disposta l’autopsia, ma potrebbero volerci settimane per avere risposte. Decisi anche gli esami tossicologici, per capire se e quali farmaci sono stati somministrati. Secondo i genitori al bambino è stata data una tachipirina per tentare di abbassare la febbre, ma dopo poco era già gravissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *