Alla Bonino ora piace Di Maio: «Salvini? Quello che ha detto sulla Siria…»

martedì 17 aprile 10:26 - DI Federica Argento

Ora il problema dell’Italia e del governo che verrà sembra essere diventato la posizione di Salvini sulla Siria. L’assurdità nelle parole di Emma Bonino, quintessenza della retorica dell’alleanza atlantica costi quel che costi, ospite a “Circo Massimo” su Radio Capital, si è accodata al coro, arrivando al colmo di elogiare le giravolte di Di Maio in materia di patto atlantico. Alla domanda se la condanna del leader della Lega del blitz in Siria costituisca un problema per la costruzione di una maggioranza e di un governo, la risposta dell’ex ministro degli Esteri non stupisce: «Penso di sì – ha risposto la Bonino  – il posizionamento in politica estera è un dato importante. Inoltre, non mi pare che questa posizione di Salvini sia quella di Berlusconi, pur essendo amico di Putin. Questo è un dato di preoccupazione come lo è il recente schieramento di Di Maio con la Nato. Ribadisco recente». Ma Di Maio viene “scagionato” dalla Bonino: «E’ sorprendente – ha aggiunto la leader di +Europa – dal mio punto di vista e ben venga, ma questo cambiamento a 180 gradi lo vedo già contestato dagli elettori dei 5 Stelle. Credo ci sia grande preoccupazione sul tavolo di Mattarella, bisogna capire se c’è un posizionamento chiaro all’interno del futuro governo. E penso che ci sia poca rassicurazione da questo punto di vista».

Non sorprende la posizione della Bonino se si ricorda il suo appoggio all’intervento disastroso del 2011 in Libia. Punita dagli elettori in maniera netta, l’ex commissaria europea dispensa giudizi, condanne, esprime riserve su questa o quella ipotsi di governo.  Le sue parole sono arrivate dopo che  Matteo Salvini ha espresso la linea non interventista del suo partito, una linea chiara apprezzata, appunto, anche da elettori di altri partiti, cinquestelle in primis, che hanno contestato l’ambiguità “democristiana” di Di Maio: «Chiedo al presidente Gentiloni  – aveva cdetto Salvini- una presa di posizione netta dell’Italia contro ogni ulteriore e disastroso intervento militare in Siria. Non vorrei che motivi economici, esigenze di potere o il presunto utilizzo mai provato di armi chimiche mai trovate in passato scatenassero un conflitto che può diventare pericolosissimo».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • legionary43@gmail.com 19 aprile 2018

    QUESTE M**** SINISTROIDI, OLTRE AD ESSERE DEI VERI TRADITORI DELLA PATRIA, NEL QUALE INZUPPANO ABBONDANTEMENTE IL LORO LURIDO PANE, SONO COLLABORATORI E COMPLICI DEL TERRORISMO INTERNAZIONALE A LIVELLO IDEOLOGICO È MENTALE, È GIÀ PER QUESTO ANDREBBERO MESSI AL MURO!!!

  • roccoangela60@yahoo.it 18 aprile 2018

    Dicevano che Saddam Hussein aveva armi chimiche…e non era vero,dicevano che Gheddaffi aveva armi di distruzione di massa e …non era vero….adesso dicono che Assad ha armi chimiche che usa sul popolo siriano e sono convinta che non sia vero…di vero purtroppo c’è solo che togliendo di mezzo questi ,a loro dire ,”dittatori”, creano molta instabilità politica come è successo in IRAQ E LIBIA,dove regna il caos e dove l’ISIS si è fatta strada…I politici europei non si rendono conto del gravissimo rischio che l’europa sta correndo, saremo (anzi siamo )invasi da islamici che colonizzeranno l’UE,e ci sottometteranno tutti… reagire sarà troppo tardi…Spero chel’Europa non faccia lo stesso sbaglio con la Siria di Assad.

  • corro49@hotmail.it 18 aprile 2018

    Ma diche parliamo? della Bonino? una che insieme a Pannella pensano ai Gay, alleLlesbiche allo IUs Soli, ai carcerati, (si chi e’ in galera qualche cosa avra’ pur compiuto, se poi parliamo di condizioni igienico sanitarie e sovraffollamento, allora posso essere d’accordo, ma solo ripeto in questo caso)non pensano e nn lo hanno fatto mai alla MASSA di cittadini senza lavoro ai Giovani etc loro strillano per l’individuo.Bonino lascia perdere, stattene a riposo fai meno danni, vedi LIBIA.

  • iachiniargeo@libero.it 18 aprile 2018

    a Di Maio che piace il rinnovamento ora si prende anche la Bonino, ma mi faccia il piacere!!!!

  • fdesalvo@aconet.it 18 aprile 2018

    Indissolubilmente legata agli ipocriti che si sono affrettati a sparare prima di accertare chi realmente aveva sparso il gas e cosa era. Veder lavare la schiena ai ragazzini con il gas nei polmoni avrebbe dovuto come minimo suscitare dei dubbi.

  • aadriana@sfera.biz 18 aprile 2018

    speriamo che la Bonino sparisca presto in modo da non provocare maggior danni

  • luciferoverde@gmail.com 18 aprile 2018

    LA solita Sx composta solo da Poltronari

  • c.arcabasso1206@liber.it 17 aprile 2018

    Sono quaqquaraqua, pavidi servitori, mosche cocchiere senza critica nei confronti degli alleati arroganti e falsi. Salvini è stato l’unico a dissociarsi da questi attacchi illegali.

  • Giuseppe Forconi 17 aprile 2018

    La Bonino, purche’ rimanere a galla, manderebbe in galera la madre. Questi sono i politici che l’ignoranza del popolo italiano li ha votati. Come dire ” Italia, brava gente “